Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


29 Serendipity
SET Fotoblog, Spostamenti
Davanti all'autogrill di Cigliano, lungo la carreggiata nord della A4, dove mi fermo quasi ogni mattina per la (seconda) colazione, c'è questa cascina - Cascina Verdella credo si chiami, o comunque si chiama così la località immediatamente lì vicino, e insomma è qui.

Dietro i tetti spunta la cima del Monte Rosa: viaggiando da Milano verso Torino è praticamente l'ultimo punto da cui è visibile, prima che scompaia nascosto dai primi rilievi della Valle d'Aosta e dopo averlo avuto a destra per quasi cento chilometri in tutta la sua estensione, con la parete est in primo piano.
In giornate come quella di oggi è uno spettacolo straordinario, himalayano.

Col passare dei giorni mi sono affezionato a questa cascina. Parcheggio proprio davanti e, prima di andare a farmi il solito caffè e brioche, me ne sto un po' lì a guardarla. Qualche volta ne approfitto anche per schiacciare un sonnellino di un quarto d'ora e riprendermi un attimo dalla paurosveglia di un paio d'ore prima.
E' un luogo di una tranquillità estrema, nonostante sia praticamente in mezzo all'autostrada: l'autogrill di Cigliano è l'ultimo prima della barriera di Torino, piccolo e poco frequentato, così ti sembra quasi silenzioso.

Ho fotografato questa cascina quasi ogni giorno, da quando ho iniziato a fare avanti e indietro quotidianamente fra Milano e Torino. C'è una luce stupenda queste mattine presto di inizio autunno, con la prima neve ad imbiancare le cime più alte tutto attorno. Non si vede, ma il panorama, qui, abbraccia tutto l'arco alpino, dal Monviso alle Alpi orobiche. Un piccolo assaggio lo avete cliccando sulla foto.

E insomma, dovessi immaginarmi un posto dove vivere, questi giorni, mi immagino questo. Con il Monte Rosa che spunta e l'orizzonte semicircolare delle Alpi alle mie spalle, il vuoto (apparentemente) infinito della Pianura Padana davanti e il nastro dell'autostrada ad un chilometro da me, sufficientemente lontano da non avvertirne il rumore di fondo, ma abbastanza vicino da costituire una via di fuga sempre a portata di mano.

Così mi sono innamorato di questa immagine.

Cascina Verdella
Cascina Verdella, o giù di lì
TAG: cascina verdella, pianura padana, buen retiro
13.18 del 29 Settembre 2010 | Commenti (0) 
 
28 Steps ahead
FEB Diario, Fotoblog
Le Alpi non le ho più per una manciata di metri e il parco sta un paio di chilometri più in là di prima, ma son quasi in campagna, fra cascine in mezzo ai campi.
Ha appena smesso di piovere e si sta facendo sera. Al volo riesco a recuperare la reflex infilata in un cassetto, giusto in tempo per mettere insieme 'sta schifezza e inaugurare una nuova cartella.

Dalla finestra di Arcore

Poi, in mezzo ai campi, vado a correre. Circondato dal tramonto sull'arco alpino tutto, a centoottanta gradi, il Monte Rosa in fronte, Grigne, Resegone e la bianca parete dell'Arera a destra. Non c'è un'anima, non ho l'iPod, silenzio tutto attorno tranne i miei passi e il mio respiro. Accelero, vado forte e ne macino.
23.19 del 28 Febbraio 2010 | Commenti (0) 
 
03 Archiving 2009
GEN Fotoblog
21 dicembre 2009, Villasanta
17.49 del 03 Gennaio 2010 | Commenti (0) 
 
03 On the turning away
NOV Diario, Fotoblog
E come ogni anno, arriva quella mattina di novembre in cui ti svegli, dopo ventiquattr'ore fredde e grigie di diluvio universale, e l'alba ti sorprende con una luce limpidissima che avvolge le tue Grigne innevate di fresco.

Adesso sì, inizia una nuova stagione.

10.50 del 03 Novembre 2009 | Commenti (2) 
 
31 Trentasette sull'asfalto
LUG Fotoblog
Oltre la soglia dei quarantamila all'anno anche gli autogrill ti appaiono sotto una luce diversa.

12.05 del 31 Luglio 2009 | Commenti (0) 
 
21 For those about to rock
MAR Fotoblog, Viaggi fra le note, Diario
Dopo questo, io l'avevo detto: "Adesso nella vita mi mancano solo loro, poi posso anche andare in pensione."
Non credevo davvero che mi sarebbe capitata l'occasione, mai più pensavo che tornassero sul palco, men che meno in Italia (ma sarei andato ovunque in Europa pur di riuscire a vederli), non parliamo poi del trovare - nel caso - i biglietti.

Ebbene, invece loro sono tornati. E sono tornati pure in Italia. E io, puntuale, c'ero, alla faccia del sold-out planetario. E, vi dirò anche: sul palco, Angus è uno stramaledetto e fantastico sessantenne posseduto.
Sono state due ore per le quali è valsa la pena aspettare una vita. Adesso sì: posso anche andare in pensione.

P.S. Non vi bastassero le foto, qui ci sono anche un po' di filmati, fra cui l'epico spogliarello di Angus Young sulle note di She's got the jack.
P.P.S. La nuova macchinetta è davvero una bomba, sono suoi anche i filmati per la cronaca.

..
[Continua a leggere]

01.40 del 21 Marzo 2009 | Commenti (2) 
 
15 Diciamo il prossimo settembre?
MAR Fotoblog
Quei giorni in cui arrivi ad Alba e, prima di chiuderti in ufficio, hai davanti questo.

Il Monviso fotografato da Alba
12.14 del 15 Marzo 2009 | Commenti (0) 
 
07 Domani ci riprovo (ad arrivare ad Alba)
GEN Fotoblog, Prima pagina
Alcuni irrisolti ed originalissimi dubbi esistenziali, alla luce del fatto che: ha nevicato per quasi quarantotto ore consecutive; la nevicata eccezionale era stata abbondantemente prevista con precisione millimetrica, tant'è che in molti sono rientrati dalle ferie con un giorno d'anticipo e nessun essere dotato di pollice opponibile è rimasto colto di sorpresa; oggi era il primo giorno lavorativo dopo il ponte e in teoria avrebbe dovuto coincidere con la riapertura delle scuole; già da ieri mattina in tutta l'area milanese - e suppongo nel resto dell'Italia nord-occidentale - si faceva a gara a chi faceva il pupazzo di neve più alto e le previsioni dicevano che i nostri pupazzi sarebbero peraltro stati seppelliti durante notte.

E dunque:

1) Perché questa mattina alle otto la tangenziale ovest di Milano era conciata peggio di una pista olimpica da sci ed era del tutto evidente che nelle ultime ore non fosse passato uno straccio di mezzo spazzaneve? Stiamo parlando - per i non milanesi - di una delle principali arterie di scorrimento dell'intero nord Italia, principale via di accesso a Milano e punto di raccordo di ben quattro autostrade: l'Autosole, quella da Genova, quella da Torino e la Milano-Laghi. Non so se mi spiego.

2) Perché in Piemonte ed in Liguria è stato proibito il transito sulle autostrade ai mezzi pesanti, ed in Lombardia no?

3) Perché la chiusura delle scuole nell'area milanese è stata annunciata completamente a casaccio, a scacchiera, in buona parte senza pianificazione e magari in corso di giornata? Tipo, la scuola di mio figlio che mi ha inviato una e-mail (!) alle undici del mattino per annunciarmi che oggi e domani sarebbe rimasta chiusa, come da ordinanza del sindaco di Monza.

4) Perché, nonostante tutto, qualche sciagurato che ci prova senza catene e senza gomme da neve c'è sempre?

5) Perché in autostrada ho visto (per l'appunto) TIR viaggiare - condizioni del fondo stradale come da foto seguenti - a più di sessanta-settanta all'ora e sorpassarmi in seconda corsia? E ne ho visti parecchi, non due o tre. In compenso non ho visto uno straccio di pattuglia della stradale. E sì che in auto ci sono rimasto più di tre ore su una distanza di ottanta chilometri.

6) E infine: se l'ATM di Milano dichiara che gli autobus viaggiano a passo d'uomo, ma così anche le auto e il sindaco Moratti afferma che erano attesi venticinque centimetri di neve e invece ne sono caduti quaranta, è moralmente accettabile, democratico, equo e solidale prenderli tutti a calci nel culo sedere?

Dalla finestra di casa, ore 7
Partenza da Villasanta per Alba, ore 7.45
Raccordo A4 Milano nord, ore 8.30
Tangenziale ovest, ore 9.30
Rientro sconfitto a Villasanta, ore 11
18.12 del 07 Gennaio 2009 | Commenti (2) 
 
07 Certified 3.1 (thanks for the hat)
GEN Fotoblog
Ieri sera lo abbiamo lasciato così.

Stamattina era così:

18.09 del 07 Gennaio 2009 | Commenti (0) 
 
07 Wrapped up
GEN Fotoblog
Avere un blog, fra le altre cose, assomiglia talvolta ad un filo rosso teso fra le caselle dei calendari (che il colore della metafora, poi, sia proprio il rosso, c'azzecca davvero poco considerato il tema all'origine).
Così, per dire, lo scorso anno era il 7 gennaio, ma fu appena sufficiente per questo. Invece, due anni fa venne quella indimenticabile del 28 gennaio, anche se ad occhio 'stavolta la facciamo almeno pari. E poi, anche quella di marzo 2005 non scherzò affatto.

Passano gli anni e il caso vuole che mediamente la ricorrenza cada più o meno quando passano anche per me, perlomeno sulla carta d'identità. Io son sempre qua. Ed ogni volta non mi sottraggo ad uno dei miei appuntamenti preferiti.
..
[Continua a leggere]

00.48 del 07 Gennaio 2009 | Commenti (1) 
 
<< Pagina precedente Pagina successiva >>


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo