Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


18 Del perché non possiamo farcela
FEB Mal di fegato, Politica
Perché, fra milioni di altre cose, le istituzioni comunicano ufficialmente con noi attraverso i social network, immagino nel goffo tentativo di apparire innovative e al passo coi tempi, senza peraltro avere né la più pallida idea di cosa sia effettivamente un social network, né di come funzioni, né di quali logiche lo governino, né di quale sia il target di riferimento dei messaggi, eccetera.

Tweet

Quelle stesse istituzioni, peraltro, che da anni governano contro la Rete e la banda larga.
Quelle stesse istituzioni per le quali di norma Internet = pedofilia, bullismo, pirateria, traffici illeciti, eccetera, e dunque va combattuta, o perlomeno è necessario ostacolarne la diffusione legiferando possibilmente a cazzo, senza mettere in campo alcuna competenza, burocratizzando tutto il burocratizzabile e tassando in modo del tutto improprio l'industria del digitale ogni qualvolta se ne presenti (ma anche no) l'occasione.
Quelle stesse istituzioni, ad esempio, che penalizzano la diffusione dell'editoria digitale discriminandola rispetto a quella cartacea. E qui mi fermo, ché non ho tempo, né (più) voglia di andare a fondo alla questione.
Però tuittano. E così assolvono, secondo loro, al proprio ruolo istituzionale.

E poi.

Non possiamo farcela perché un commerciante qualunque ritiene normale far stampare sui propri scontrini fiscali "viva la figa", senza nemmeno rendersi conto che non è spiritoso, ma un cretino. Né peraltro arriva a pensare, ad esempio, che magari io quello scontrino dovrei metterlo in una nota spese aziendale e non fa ridere, no. Né me, né l'azienda.
E d'altra parte tutto questo, evidentemente, per lo Stato è fiscalmente accettabile.

scontrino2

E infine.

Non possiamo farcela perché, per la gente che va a votare, tutto ciò è assolutamente normale. Anzi, è proprio innovativo, o figo.
Poi parliamo di vent'anni di Berlusconi, di Grillo & Casaleggio e (adesso) di pifferaio Renzi.
TAG: istituzioni, comunicazione, crisi
13.44 del 18 Febbraio 2014 | Commenti (0) 
 
03 Opinioni di un clown
FEB Politica, Mal di fegato, Prima pagina
23 dicembre 2013 - 3 febbraio 2014. È tutto bellissimo.

Berlusconi-Casini
23 dicembre 2013
berlusconi-Casini2
3 febbraio 2014
TAG: berlusconi, casini
14.59 del 03 Febbraio 2014 | Commenti (0) 
 
17 Pole position per Alfano (*)
DIC Prima pagina, Mal di fegato
Questa notizia è al 33° posto nel ranking di stasera del Corriere.it (il Milan è al secondo posto). Dentro, fra le altre, c'è la foto di un bambino morto bruciato dalle bombe, in braccio a un adulto disperato. Il 75% dei commentatori si dichiara soddisfatto.
A volte io spero molto fortemente che esista un dio.

Siria20131217
Corriere.it alle 00:10 del 17 dicembre 2013

(*) Che, in ultima analisi, spiega da sé tutto il resto
TAG: siria, aleppo
00.13 del 17 Dicembre 2013 | Commenti (0) 
 
18 Definitivo.
APR Politica, Mal di fegato, Prima pagina

La cosa sconvolgente è che in queste ore nessuno – ne sono certo – nella dirigenza PD ha idea del disastro comunicativo rappresentato di quella foto. Sono tutti presi da questioni politiche molto serie e complesse sia nella lettura che nella gestione, di cui non voglio né so parlare. Il punto che mi interessa è che non si stanno preoccupando di cosa significhi un’immagine come questa in termini di consenso. Quindi, essendo il 2013, è giusto che questi alfieri di strategie, equilibri, ragion di stato e sconfitte se ne vadano. E se arrivo a dirlo io, che di solito mangio i sandwich alla merda con serenità in nome della profondità macchinosa della politica, e addirittura apprezzo con sincera partecipazione la consistenza dei triangolini di pane, significa che è proprio finita.]


[Matteo Bordone, via Freddie Nietzsche]

Nota a margine: sono settimane che, per scelta, non scrivo di politica qua dentro. Ciò non toglie che ne discuta e mi accapigli e mi ci faccia il fegato altrove, parecchio e con una certa continuità e fervore. Poi, ieri sera tardi, ho davvero sbottato.
Definitivamente, per quanto mi riguarda.

Bersani-Alfano
TAG: elezioni, pd, presidente della repubblica, bersani, marini
16.20 del 18 Aprile 2013 | Commenti (0) 
 
01 Lungo Post Komunista
MAR Politica, Prima pagina, Mal di fegato
Facciamo ordine, prima di essere superati a destra dagli eventi.
Io - non ho timore a dirlo, scriverlo e ribadirlo - a questo giro ho più o meno sempre avuto le idee parecchio chiare, come forse mai da quando ho diritto di voto, il che significa ormai una trentina d'anni. Mica pochi in termini di consultazioni elettorali, considerata la frequenza delle chiamate alle urne nel Belpaese.
Questi giorni ho letto di tutto e il contrario di tutto. Ho scritto e sono intervenuto spesso altrove sui social network, e nemmeno quanto avrei voluto, aggiungendo il mio inutile contributo al rumore di fondo e all'entropia generale. Mi sono incazzato, tanto, soprattutto con chi, dopo, ha iniziato a sparare contro quello stesso rumore di fondo, bollandolo come discorsi alla "siamo tutti allenatori" e chiamandosene fuori, come se il chiamarsene fuori non sia una scelta politica precisa e non nasconda spesso, in realtà, l'incapacità di affrontare una vera discussione in merito, argomentare le proprie opinioni, sostenere un confronto con idee opposte.
Adesso siete tutti fini politologi è diventato il nuovo tutti esperti di nucleare, senonché un conto è aver studiato fisica all'università, un conto avere le idee un po' chiare sui programmi delle forze politiche in campo e formarsi di conseguenza un'opinione netta sulla propria concezione di buon governo e priorità per il Paese, che dovrebbe richiamarsi in ultima analisi solo a una buona educazione e coscienza civica.
E invece.

Invece, a seconda del punto di osservazione, pare che all'occorrenza siamo diventati tutti stronzi, o tutti concussi col sistema, o in alternativa tutti fanatici, fascisti, o fini politologi di una beata cippa, solo perché da tre giorni, all'improvviso, ci sentiamo in dovere di dire (anche) la nostra, di metterla sul tavolo, anche se magari l'abbiamo tenuta in un cassetto per mesi per poi giocarcela in segreto nella cabina elettorale.
Io, poi, la mia dichiarazione di voto l'ho fatta apertamente una settimana prima delle elezioni, capirài...
[Continua a leggere]

TAG: elezioni, grillo, bersani, governo, berlusconi, governo, pd
08.07 del 01 Marzo 2013 | Commenti (0) 
 
13 Due a caso
DIC Mal di fegato
In aggiunta alle mille altre motivazioni che da tempo accumulo e che ormai incidono in modo determinante sulla salute del mio fegato, il fatto di vivere in un Paese che davvero si interroga sull'opportunità di spostare un festival di canzonette in vista delle elezioni e nel quale pare sia necessario sospendere l'account @Dio su Twitter (che peraltro seguivo fin dall'inizio e che era particolarmente divertente e leggero) probabilmente per non offendere la suscettibilità di @Pontifex mi fa rimpiangere ogni giorno di più di non essermene potuto andare definitivamente altrove quando ne ho davvero avuto l'opportunità.
Oggi, poi, mi sembrerebbe un'ottima occasione anche lo Zimbabwe.

Peraltro, vale sempre il principio applicabile alla questione Berlusconi: non è un problema di per sé. Il problema esiste perché esiste una corrente popolare tutt'altro che ininfluente e sufficiente a farlo diventare un problema.
Guardare a Berlusconi (e al festival di Sanremo vs. elezioni, e alla questione account di @Dio, eccetera) è ostinarsi a guardare il dito.

[Edit: l'account @Dio a quanto pare è tornato on line, falso allarme dunque]

TAG: festival di sanremo, elezioni
12.05 del 13 Dicembre 2012 | Commenti (0) 
 
18 Piantagioni di banane sulla Luna
NOV Mal di fegato, Prima pagina
Non è al momento dato sapere se l'idiozia stia in una notizia assurda pubblicata senza verifica, o in una vera proposta che immagino frutto di una sbornia di gin tonic.
Considerate le alternative, lo sconforto mi impedisce di verificare.

NeveOstia
19.42 del 18 Novembre 2012 | Commenti (0) 
 
30 Il caffè lo pago con questa
OTT Mal di fegato
In questo Paese esiste (a quanto pare) una legge che obbliga ad apporre la scritta FAC SIMILE (anche) sulle riproduzioni delle banconote stampate sulle bustine di zucchero, perché evidentemente si ritiene che esistano esseri dotati di pollice opponibile capaci di scambiare una bustina di zucchero per una banconota vera.
Se esiste la legge, peraltro, deve esistere qualcuno che ha legiferato in tal senso. Che abbiamo pagato per, fra parentesi.

E noi pretendiamo che coloro ai quali dobbiamo queste perle siano in grado, chessò, di lavorare ad esempio ad una riforma costituzionale.

Zucchero
13.58 del 30 Ottobre 2012 | Commenti (1) 
 
22 Ciao, Omino di latta (post in aggiornamento)
OTT Prima pagina, Mal di fegato
Nel lontano Paese dei Pagliacci maghi e fattucchiere prosperano indisturbati, la gente si sputtana i (pochi) soldi al Superenalotto comprando i numeri alla tv e al telefono, e gli scienziati vengono condannati perché non sanno prevedere con esattezza i terremoti.

Edit, qui un po' di contributi vari:

- il commento di Luca Sofri, come al solito piuttosto equilibrato, è l'unico che ho letto fuori linea, ma per una volta dissento.
- il fondo di Leonardo Tondelli sull'Unità.
- Silvia Bencivelli, "Niente da festeggiare".
- Amedeo Balbi sul Post.


Pagliacci
TAG: l'aquila, terremoti
21.21 del 22 Ottobre 2012 | Commenti (0) 
 
03 Italiani brava gente
MAR Prima pagina, Mal di fegato
Questo è il Paese il cui principale quotidiano nazionale, il giorno dopo la scomparsa di uno dei suoi artisti di maggior fama, corre immediatamente a fargli i conti in tasca in prima pagina, ancor prima che sia celebrato il suo funerale.

Ma, soprattutto, è il Paese in cui i lettori del quotidiano sopra citato commentano così i suddetti conti in tasca.

dalla
TAG: dalla
21.02 del 03 Marzo 2012 | Commenti (0) 
 
Pagina successiva >>


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo