Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


29 No dubbi
FEB Prima pagina, Mal di fegato
Questo blog non ha una posizione precisa sulla questione No TAV, o meglio, ce l'ha con le dovute riserve e cautele del caso, e comunque, come sempre, confrontandosi con gli argomenti - argomenti - a sostegno di entrambi i fronti. Perché, al solito, a parlare senza argomentare, senza dati a supporto e senza fonti siam buoni tutti.

Questo blog, peraltro, non ha mai avuto una simpatia particolare per i reparti di polizia mobile, meglio noti come celerini, pur riconoscendone, come dire, la necessità in termini di Istituzione. Sì, con la "I" maiuscola.

Detto tutto ciò, però, questo blog non ha alcun dubbio su quale lato della strada schierarsi nel filmato qui: in quello a destra.
TAG: no tav, val di susa
12.51 del 29 Febbraio 2012 | Commenti (1) 
 
02 E il venerdì pesce
FEB Prima pagina, Politica, Mal di fegato
A me tutto 'sto sollevamento che leggo in giro sui social network (per non parlare della CGIL) contro le sacrosante dichiarazioni di Monti riguardo al posto fisso mi fa tanto venire in mente la solita questione dei "miei" giovani freak, sulla quale torno a scrivere ormai con una certa cadenza regolare.
TAG: monti
12.25 del 02 Febbraio 2012 | Commenti (0) 
 
18 Di che cosa parliamo
NOV Politica, Mal di fegato, Prima pagina
Questa storia del "governo che non è stato eletto dal popolo" inizia veramente a darmi sui nervi. Gli elettori votano per eleggere i propri rappresentanti in Parlamento, non per il Governo. Ai parlamentari conferiamo il mandato per esprimere la propria fiducia verso una squadra di Governo scelta dal Presidente del Consiglio che, a propria volta, NON viene eletto dal popolo, ma all'interno delle istituzioni alle quali abbiamo delegato il compito di rappresentarci tramite il nostro voto.

Silvio Berlusconi è stato sfiduciato all'interno del Parlamento da noi eletto. Mario Monti è stato scelto dal Presidente della Repubblica dopo le consultazioni con le rappresentanze parlamentari e le istituzioni intitolate a fornire un parere in merito.
La Camera e il Senato, dunque i nostri rappresentanti, che sono ancora esattamente gli STESSI che abbiamo votato e che avevano prima espresso la fiducia a Silvio Berlusconi, hanno questi giorni espresso la propria fiducia a Mario Monti.

Quindi, tutti quei parlamentari che oggi affermano che questo governo non è stato scelto dal popolo, che c'è stato un golpe, che la maggioranza non è quella espressa dagli elettori e tutte le altre minchiate in merito, delle due l'una: o non conoscono il significato del proprio mandato, dunque il loro lavoro, e dunque don't fit, per dirla come i giornali inglesi, o sono in malafede e il tentativo di golpe bianco va ascritto a loro.

Tutto il resto è fuffa.
TAG: governo, parlamento, fiducia, mario monti
15.22 del 18 Novembre 2011 | Commenti (2) 
 
16 Scienza della comunicazione
OTT Prima pagina, Mal di fegato, Politica
Ieri sera seguivo In onda su La7 e ascoltavo le interviste ad alcuni partecipanti alla manifestazione di Roma, fronte indignato-pacifico, la gran maggioranza, quelli buoni che loro non c'entrano insomma, che alla domanda ostinata, inequivocabile e sacrosantissima di Nicola Porro (che, per inciso, io reggo come il pesce dopo tre giorni fuori dal frigo) "Ma in sostanza, qual è il vostro obiettivo, la vostra proposta?", rispondevano altrettanto ostinatamente, e con tono parecchio supponente come noi fossimo tutti imbecilli, che è evidente che l'obiettivo sia "riportare l'uomo al centro, non il denaro". E che di fronte alle insistenze di Porro e Telese, tipo "che cazzo vuol dire e come accidenti si fa?", replicavano ancor più stizziti "riunendosi in assemblea, discutendo, promuovendo la democrazia orizzontale".

Ed ecco, all'improvviso mi è tornato in mente quel che scrivevo un anno fa e mi sono sentito ancora più vecchio e stronzo. E loro duecentomila pirla (con buona pace degli altri mille-duemila-tremila, secondo la questura, delinquenti da galera).

A prescindere da tutta la consueta dietrologia del caso, s'intende.
TAG: indignati, manifestazione roma
15.00 del 16 Ottobre 2011 | Commenti (0) 
 
22 E poi vincite milionarie al superenalotto per tutti
MAG Politica, Mal di fegato, Prima pagina
Io purtroppo non voto (più) a Milano, né a Napoli. E non entro dunque nel merito specifico. Però, ecco, a valle del surreale spettacolo al quale sto assistendo - come tutti voi - questi giorni, una piccola considerazione la faccio comunque.

Se i due ballottaggi di cui sopra dovessero prendere la piega che, secondo me, c'è ancora tranquillamente tutto lo spazio che possano prendere, e dunque se per recuperare terreno da quella che è stata una legnata sonora e inequivocabile è sufficiente mettersi dall'oggi al domani a promettere di condonare abusi edilizi, sanare multe, concedere privilegi e deroghe all'ecopass e sui parcheggi a pagamento, minacciare l'avvento di terrosismo, invasioni di zingari, eccetera, e, soprattutto, comparire quasi in contemporanea su cinque telegiornali nazionali, roba tipo Kim Jong-il per capirci, ebbene, se tutto questo dovesse valere e prevalere significherà al solito una cosa sola: che loro hanno perfettamente ragione e che voi ve lo meritate. Di vivere in un tale paese.
TAG: elezioni, ballottaggi, milano,
12.40 del 22 Maggio 2011 | Commenti (0) 
 
16 Un Paese surreale
APR Prima pagina, Mal di fegato, Politica
Immagina se a dirlo fosse uno bi-separato, organizzatore di bunga-bunga.

corriere
TAG: berlusconi, politica, italia
14.24 del 16 Aprile 2011 | Commenti (0) 
 
12 Non lo commento, no
APR Alta quota, Mal di fegato, Segnalazioni
questo.
TAG: monte bianco, ambiente
12.11 del 12 Aprile 2011 | Commenti (5) 
 
28 Non è una notizia, è che stasera va così
MAR Mal di fegato, Mondo piccolo
Io, 'sta cosa che nella scuola pubblica sia previsto lo stesso numero di ore di religione, di inglese e di scienze, proprio non la mando giù. Vorrei sapere qual è il criterio didattico. Vorrei sapere perché con un bambino di sette anni è più importante insistere sull'educazione religiosa che su quella artistica, anche. E comunque il perché debba avere lo stesso peso dargli un'educazione religiosa, necessariamente cattolica peraltro, rispetto a quella scientifica.
Per quale motivo deve essere demandata alla *scuola* un'educazione religiosa e non, al massimo, alla famiglia, che se è il caso educherà il bambino al credo religioso che più riterrà opportuno.
Per quale ragione debba essere demandata alla *scuola pubblica*, oggi più che mai multietnica e multiculturale, un'educazione religiosa e *non* un'educazione civica.

E no, la risposta non è che la famiglia può scegliere se iscrivere o meno il bambino. La risposta è che è sbagliato il criterio, punto. Non voglio due ore facoltative di religione: voglio due ore obbligatorie di educazione civica al loro posto.
Perché di scuola pubblica stiamo parlando. E questa, fino a prova contraria, non è una teocrazia.

(Sì, lo so che l'argomento è trito e ritrito e più vecchio di me, ma ritirarlo fuori ogni tanto non fa male).

orario
TAG: scuola, religione
23.59 del 28 Marzo 2011 | Commenti (3) 
 
22 Donate un euro via sms
MAR Mal di fegato, Politica, Prima pagina

Quella in Libia, ha detto il mistro degli Esteri Franco Frattini, non è una missione di guerra ma di tipo umanitario.


Qui.

TAG: governo, libia, frattini
12.14 del 22 Marzo 2011 | Commenti (0) 
 
20 La Terra è piatta
MAR Mal di fegato, Prima pagina, Politica
Anche qui, non è questione se sia il caso o meno, se sia strategicamente opportuno o sciagurato e bla bla bla. Ognuno si tenga l'opinione che crede, ne discutiamo altrove.

Ma nel momento in cui aerei italiani decollano in missione nell'ambito di un'operazione NATO congiunta volta a bombardare un Paese straniero, ostinarsi a sostenere che non siamo in guerra può solo significare non avere il senso del ridicolo (o della vergogna).
In alternativa sono ammissibili solo i funghi allucinogeni.
TAG: libia
21.55 del 20 Marzo 2011 | Commenti (0) 
 
<< Pagina precedente Pagina successiva >>


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo