Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


22 South Korea/14: Seoul/3
AGO Travel Log: South Korea
Trovare il grande mercato del pesce di Noryangjin, a Seoul, non è difficile. Quando uscite dalla metro, seguite l'odore. E questo:

Seoul, Noryangjin 1

A Noryangjin, almeno virtualmente, potete trovare sui banconi qualunque cosa di organico (e forse anche non) sopravviva nell'oceano. E' aperto dall'una di notte fino a tarda sera e probabilmente ad andarci prima dell'alba si possono vedere cose che voi umani. Io no, non ce l'ho fatta. Prima dell'alba, intendo, e nemmeno subito dopo, ché le maratone dei giorni precedenti hanno chiesto il loro pegno.
A Noryangjin ci si può anche abbuffare, volendo: al piano superiore dello sterminato mercato si trovano dozzine di locande, diciamo così, che ovviamente propongono solo piatti a base di pesce e di varie altre forme marine animate o meno. Naturalmente saper almeno leggere l'hang?l, qui, è d'obbligo, oppure dovete essere sufficientemente avventurosi da non preoccuparvi e lasciare al caso (e al cuoco coreano).
Se oltre che avventurosi siete pure sprezzanti del pericolo, potete anche accettare gli assaggi ai banconi del pesce: direttamente dall'accetta al vosto palato (ma ho visto scuoiare razze giganti anche con una pinza da maniscalco).
Va da sé che una visita a Noryangjin richiede uno stomaco piuttosto assestato, e che dopo non riuscirete più a togliervi di dosso la puzza di pesce per una settimana.

Seoul, Noryangjin 2
Seoul, Noryangjin 3
Seoul, Noryangjin 4
Seoul, Noryangjin 5
Seoul, Noryangjin 6
Seoul, Noryangjin fish market

Anche ad arrivarci a mezzogiorno, comunque, ho fotografato cose che non saprei classificare nella mia enciclopedia. Magari sapete voi di cosa si tratta, nel caso, segnalatelo nei commenti. Ad esempio, quelle specie di pigne rosse (vanno moltissimo, non mi sembrava che si muovessero nelle vasche), oppure quegli inquietanti tubi rosa (quelli si muovevano eccome).
Non so perché, invece, alla fine non ho fotografato le cozze preistoriche: dimensioni medie pari alla lunghezza del mio avambraccio. Ma son davvero cozze? Inquietanti.

Seoul, Noryangjin 6
Seoul, Noryangjin 7
Seoul, Noryangjin 8
Seoul, Noryangjin 11
Seoul, Noryangjin 12
Seoul, Noryangjin 13
Seoul, Noryangjin 14
Seoul, Noryangjin 15
Seoul, Noryangjin fish market

In generale una delle cose belle dei mercati è proprio che ci si mangia parecchio, qualunque cosa volendo, ma comunque tutto strettamente locale, sia nello stile che nella cucina.
Non ci vedrete mai, chessò, un Kraze Burger o un Paris Baguette fra le vie di un mercato, al massimo vi aspettano nel distretto più vicino, due blocchi più in là. Sta al vostro metabolismo. Calcolate che dopo tre ore di maratona, fotografie e trattative, a trentacinque gradi all'ombra e umidità al novantacinque per cento fra le bancarelle, raggiungere l'hamburger più vicino senza crollare al suolo come dopo una prova di triathlon potrebbe essere più difficile che sopravvivere ad uno street food cinese all'interno di un mercato coreano...
[Continua a leggere]

TAG: seoul, corea del sud
11.26 del 22 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
22 South Korea/13: random Seoul/3 (Buddhist patterns)
AGO Travel Log: South Korea
Seoul, Bongeunsa 1
Seoul, Bongeunsa 2
Seoul, Bongeunsa 3
Seoul, Bongeunsa temple
TAG: seoul, corea del sud
08.44 del 22 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
21 South Korea/12: random Seoul/2
AGO Travel Log: South Korea
Seoul, museo nazionale
Seoul, National Museum of Korea
Seoul, Hongdae 1
Seoul, Hongdae
Seoul, Namndaemun market 1
Seoul, Namdaemun Market
Seoul, Ewha 1
Seoul, Ewha 2
Seoul, Sinchon

[mica peraltro, è che chissà quando le caricherò davvero in archivio le foto che ho selezionato, così intanto metto qui qualche anteprima...]
TAG: seoul, corea del sud
19.34 del 21 Agosto 2010 | Commenti (2) 
 
21 Tweets
AGO Travel Log: South Korea
Follow thinkice_it on Twitter 01:25:19 Alba lattiginosa su Seoul. Mi faccio un Nescafè davanti alle finestre panoramiche della mia camera al 20° piano. Puzzled and pensive...

05:05:58 Tutto ’sto casino perché non potevo volare con Korean e invece mi imbarco per Parigi su un bel Jumbo 747 proprio di Korean... mah...

05:06:48 Chissà se sono al piano superiore...! Dove sarà collocata la Prestige Class di Korean?

05:13:35 (E’ inutile dirlo, vero, che anche all’aeroporto di Seoul-Incheon il WiFi è gratuito ovunque? E se non avete il pc ve lo danno loro...)

05:14:20 (...gratis si intende...)

19:18:46 Paris, in transito. Voi dite che son le sette di sera, sarà. A me paion le due di notte...

19:20:36 Tutto sommato ho volato meglio all’andata con Air France che al ritorno con Korean. E no, non ho volato sul ponte superiore.

19:21:53 Ultimo balzo per Malpensa fra un paio d’ore. Quanti pensieri... Intanto preparo gli ultimi post su Seoul per il blog.

01.25 del 21 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
21 South Korea/11: Seoul metro
AGO Travel Log: South Korea
Cose che (tutti) i seouliti fanno in metro con il cellulare: guardare film e fotografie, leggere il giornale, leggere e mandare messaggi (in Hang?l, che te lo raccomando), consultare la mappa della metro, seguire il percorso della metro con il gps (apposita app, ovviamente), ascoltare musica, consultare l'agenda, guardare la televisione (moltissimo), consultare la mappa di Seoul in cerca di indirizzi (apposita app che, considerato che non esistono i nomi delle vie, sarei proprio curioso di sapere come diavolo funziona), leggere fumetti (??), seguire il mercato azionario, giocare (come i giapponesi, anche gli uomini d'affari incravattati), soprattutto con videogame automobilistici e rompicapo coloratissimi.

Cose che i seouliti non fan quasi per nulla in metro con il cellulare: telefonare. E, se lo fanno, bisbigliano appena, quasi vergognandosi un po'. Con il casino che c'è dentro la metro, musica compresa.
Chissà come fanno.

Cose che fanno i seouliti più evoluti in metro: vanno direttamente in giro tenendo in mano il netbook aperto e collegato.
A questo livello io non ci sono ancora arrivato.

Nota: ovviamente il segnale c'è in tutta la metro, cinque tacche piene, ovunque. E almeno due o tre reti wifi sempre attive.
TAG: seoul, corea del sud
01.06 del 21 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
20 Tweets
AGO Travel Log: South Korea
Follow thinkice_it on Twitter 07:46:02 Museo nazionale, tombe reali, Bongeunsa, Dongdaemun market... L’ultimo giorno a Seoul vale come prova campionato iron-man.

17:18:37 Last night in Seoul. Non ho idea di quanti chilometri ho camminato oggi e di quanti ne ho fatti in metropolitana, ma tanti, tanti, tanti...

17:21:20 Dire che stasera sono arrivato in albergo da buttar via non rende l’idea. La 40D mi sembra vada proprio bene. E’ stato un buon baratto.

17:23:25 Della (bellissima) metropolitana di Seoul mi rimarranno impresse due cose: la musichetta plin plin piripin plin che suona ad ogni fermata...

17:26:03 ...e i mega iso-iPad nelle stazioni: mappe con schermo touchscreen e milioni di informazioni da navigare interattivamente: basta un dito...

17:28:07 ...roba che se le mettessero in Italia (fantascienza) nel giro di un’ora sarebbero già fuori uso e/o fatte a pezzi...

17:29:43 Devo farci un post sulla metro di Seoul, mi ha entusiasmato come quella di Tokyo, e forse più...

17:31:31 Cose non viste a Seoul, che sono segnalate negli itinerari turistici: lo stadio olimpico e quello dei mondiali, il museo della guerra...

17:33:21 ...e quello delle arti, un paio (ancora!) di mercati, il Building 63 (ma l’ho visto da lontano), il giro in battello sul fiume. Manca altro?

17:35:38 Be’, del Lotte world, francamente, chissenefrega. Al COEX gli ho girato attorno. Un’occhiata dentro mi dispiace un po’ non avergliela data.

17:37:14 E’ che, al solito, tutto non ci sta. Oppure ci si alza alle sette tutte le mattine: che non esiste. E adesso valigia...

18:55:39 @gianrodolfo vediamo... intanto Seoul è andata, ma mi è rimasto un conto in sospeso... :-)

TAG: seoul
07.46 del 20 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
20 South Korea/10: random Seoul
AGO Travel Log: South Korea
Seoul, shots 1
Seoul, shots 2
Seoul, shots 3
TAG: seoul, corea del sud
02.48 del 20 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
20 South Korea/9: extreme street food
AGO Travel Log: South Korea
Hungry like a wolf, alle undici di sera in Euljiro 3(sam)-ga, non esattamente il centro di Seoul, e sfidare il destino con una salsiccia riscaldata insieme all'involucro di plastica nel microonde di un Family Mart.

Seoul, shots 4
Seoul, shots 5

[Updated: non è stata una buona idea...]
02.39 del 20 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
19 South Korea/8: Busan
AGO Travel Log: South Korea
Innanzitutto Busan, non Pusan. Si dice così. Fine della questione.
Poi.

Il mio supertreno KTX 113 Seoul-Busan delle 8:00am, orgoglio delle ferrovie coreane, è arrivato con tre minuti di ritardo. Su una distanza di poco più di quattrocento chilometri, coperti nel tempo abissale di due ore e mezza. Un disastro inaccettabile. Roba che in Giappone licenziano in tronco immediatamente dieci dirigenti scelti a caso e suicidano l'amministratore delegato delle ferrovie nipponiche tutte.
Ci son rimasto davvero male. E peraltro il tabellone segnava almeno altri tre treni in ritardo, un paio con un minuto ed uno con quattro, diconsi quattro minuti oltre l'orario programmato. Per non dire che un treno che mi portasse a Busan in meno di due ore non l'ho proprio trovato ed anche questo è inconcepibile (per un giapponese, come me).
E' evidente che le ferrovie coreane versano in uno stato disastroso, c'è ancora molto da imparare dai giap in questo caso.

Korea, on travel
Il KTX, orgoglio delle ferrovie coreane

Alcune facilities disponibili sul KTX: vagone cinema, tv, collegamento wireless dedicato in ogni vagone, schede per collegamento wireless disponibili (quasi) per ogni passeggero (ne hanno in dotazione dieci per ogni carrozza), alimentatori per cellulari.
Come in Giappone, peraltro, non esiste che qualcuno telefoni in mezzo al vagone: se devi telefonare te ne vai fuori dagli scompartimenti e non rompi le scatole. E va da sé che tutti spengono le suonerie. Civiltà.

Fermate: Daejon, Dongdaegu. Non avendo né una carta geografica, né una guida della Corea, non so dirvi nulla in merito. Certo potrei andare su Wikipedia, ma potete farlo anche voi, nel caso.

Curiosità del viaggio verso Busan: i parallelepipedi. Avevo già osservato a Seoul, soprattutto dalla Seoul Tower, le sterminate periferie (ma anche interi quartieri del centro) costellate di grappoli di torri di venti-trenta piani (ma a Seoul e a Busan ci sono ampie zone dove l'altezza media è cinquanta piani), tutte irrimediabilmente identiche. Affascinanti, a modo loro. Ho scoperto che l'intera Corea è fatta così.
In realtà ricordo di aver visto incubi edilizi simili in Giappone (e in Cina, naturalmente), ma qui il fenomeno mi sembra portato davvero all'estremo. Ogni città è circondata per chilometri da queste foreste immense suburbane di cemento armato. Le foto non rendono l'idea, davvero.
E parlando di foto, la giornata a tratti nuvolosa filtrata dai finestrini del treno in corsa, con la complicità degli scatti rubati al volo, crea immagini quasi dipinte, stranissime. Pensavo di metterne solo una, poi nello sceglierle ho scoperto che mi piaceva l'effetto ad insieme (a voi magari fanno schifo).

Korea, on travel 1
Korea, on travel 2
Korea, on travel 3
In viaggio verso Busan, quartieri popolari di città ignote
Korea, on travel 4
Questo scatto al volo è talmente onirico che ha un suo perché...

Busan l'avevo sottovalutata. Del resto, viaggiando senza alcuna preparazione e senza almeno una guida da leggere, programmando i miei spostamenti di giorno in giorno in base a eventi casuali, non ho riferimenti, né un piano.
Ho scelto Busan perché un giorno pieno mi avanzava. So che è la seconda città della Corea ed uno dei più grandi porti commerciali al mondo, e ho visto che da Seoul era raggiungibile rapidamente. Del resto ce l'avevo già nel mirino fin dai tempi del Giappone, quando mi trovavo a Fukuoka ed avevo studiato una mezza possibilità di rientrare a casa proprio dalla Corea, imbarcandomi per Busan. L'asse Fukuoka-Busan è infatti la principale rotta di collegamento fra i due paesi, a parte il volo Tokyo-Seoul, tant'è che Fukuoka è la città più coreana del Giappone, dicono...
[Continua a leggere]

TAG: busan, corea del sud
12.35 del 19 Agosto 2010 | Commenti (1) 
 
19 Tweets
AGO Travel Log: South Korea
Follow thinkice_it on Twitter 02:22:31 @mmant27 devo approfondire. E’ che qui davvero nessuno parla un acca di inglese così è difficilissimo dialogare (e leggere le etichette :-)

10:40:37 Entrato in IP market mall a Yongsan con Canon 30D. Uscito con Canon 40D. Al prossimo giro passo direttamente alla 5D mark IV...!

10:42:39 Fish market di Seoul. Esperienza straordinaria, non fosse per il puzzo di pesce che mi si è appiccicato addosso irrimediabilmente...

17:40:12 @gianrodolfo macché, ci ho rinunciato. Volevo andare a Kaesong, ma ci vogliono 20 giorni per il visto. Avrei dovuto organizzarmi prima...

17:40:54 @gianrodolfo e ho rinunciato anche andare alla DMZ, ché francamente non c’è davvero nulla. Meglio un giorno in più a Seoul, che merita.

17:42:18 @gianrodolfo e pensare che la frontiera è proprio qui a un tiro di sputo...

17:44:18 @gianrodolfo L’aereo, per atterrrare a Seoul, fa uno zig-zag assurdo per evitare al millimetro lo spazio nordcoreano, ché sai com’è...

02.22 del 19 Agosto 2010 | Commenti (0) 
 
Pagina successiva >>


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo