Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


I 14 Ottomila
Questi sono gli uomini e le donne che hanno completato il "grande slam", salendo tutti gli Ottomila.

(dati aggiornati al 28 agosto 2011)

1
Reinhold
Messner

Italia

(1944)
1986, in 16 anni e 3 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito 2 volte Everest, Nanga Parbat, G1 e G2, per un totale di 18 ottomila, tutti saliti senza l'ausilio delle bombole di ossigeno. E' stato il primo a salire un ottomila in solitaria (Nanga Parbat), a concatenare due ottomila (G1 e G2), a salire gli ottomila in stile alpino (senza l'appoggio di portatori d'alta quota), a salire l'Everest senza ossigeno ed in solitaria, a salire tre ottomila nello stesso anno.
2
Jerzy
Kukuczka

Polonia

(1948-1989)
1987, in 7 anni e 11 mesi

Nota: nella sua corsa agli 8000 ha infilato ben dieci nuove vie e quattro prime invernali, salendo inoltre per due volte sul Broad Peak. E' scomparso durante la ripetizione del Lhotse (sarebbe stata la sua sedicesima salita ad un ottomila), mentre tentava l'inviolata parete sud, a circa duecento metri dalla vetta.
3
Erhard
Loretan

Svizzera

(1959-2011)
1995, in 13 anni e 3 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)
4
Carlos
Carsolio

Messico

(1963)
1996, in 10 anni e 9 mesi
5
Krzysztof
Wielicki

Polonia

(1959)
1996, in 16 anni e 6 mesi

Nota: è il "re" delle salite invernali. Attualmente, dopo avere completato la salita di tutti gli 8000, sta continuando l'attività con lo scopo di ripeterli tutti in inverno.
6
Sergio
Martini

Italia

(1949)
1998, in 16 anni e 9 mesi

Nota: ha salito 2 volte il Lhotse, per un totale di 15 ottomila, ma le fonti ufficiali non gli accreditano la prima salita effettuata in compagnia di Fausto de Stefani, incompiuta per pochi metri a causa delle condizioni meteo, e considerano valida solo la seconda. Secondo questo punto di vista, Martini avrebbe completato il Grande Slam solo nel 2000 (vedi sotto Fausto De Stefani).
7
Fausto
De Stefani

Italia

(1952)
1998, in 24 anni

Nota: non tutte le fonti gli riconoscono la salita del Lhotse, effettuata in compagnia di Sergio Martini (vedi sopra).
8
Juanito
Oiarzabal

Spagna

(1956)
1999, in 13 anni e 11 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: detiene il record totale di salite, con 24 ascensioni agli 8000. In particolare, ha salito 4 volte il Cho Oyu, e 2 volte Everest, K2, Makalu, G1, G2, Kanchenjunga ed Annapurna.
9
Park Young
Seok

Sud Corea

(1962)
2001, in 8 anni e 2 mesi

Nota: fra il 1997 ed il 1998 ha salito sei ottomila in 12 mesi, 5 in un anno solare (1997). Ha salito anche le 7 summits. Ha inoltre salito due volte l'Everest, completando la traversata nord-sud. Sta tuttora continuando l'attività sugli 8000.
10
Um Hong
Gil

Sud Corea

(1960)
2001, in 12 anni e 11 mesi
11
Alberto
Inurrategui

Spagna

(1968)
2002, in 10 anni e 7 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)
12
Han Wang
Yong

Sud Corea

(1966)
2003, in 8 anni e 9 mesi
13
Vladislav
Terzyul

Ucraina

(1953-2004)
2004, in 14 anni?
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: è scomparso il 18 maggio 2004 durante la discesa dal Makalu, che è (o sarebbe?) stato il suo quattordicesimo ottomila. Molte fonti gli accreditano anche questa salita, ed io sono con loro.
14
Ed Viesturs

Stati Uniti

(1959)
2005, in 15 anni e 11 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito ben 6 volte l'Everest, nel 1990, 1991, 1994, 1996, 1997 e 2004 e due volte il Cho Oyu. In totale, dunque, ha al suo attivo 20 ascensioni sugli ottomila.
15
Alan Hinkes

Gran Bretagna

(1954)
2005, in 18 anni

Nota: come nei casi di De Stefani e di Terzyul, non tutte le fonti gli accreditano lo Slam. Nel suo caso il dubbio riguarda il Cho Oyu, avendo raggiunto il vasto plateau sommitale del quale nella nebbia totale non vi è prova certa che sia stato davvero in vetta (lui stesso non ha negato il dubbio).
16
Silvio "Gnaro"
Mondinelli

Italia

(1958)
2007, in 13 anni e 4 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)
17
Ivan Vallejo

Ecuador

(1959)
2008, in 10 anni e 8 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito due volte l'Everest.
18
Denis Urubko

Kazakhstan

(1973)
2009, in 8 anni e 9 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito due volte Broad Peak, Manaslu e Makalu, per un totale di 17 8000.
19
Ralf
Dujmovits

Germania

(1961)
2009, in 19 anni e 1 mese
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito due volte l'Everest (una con l'ossigeno) e il Broad Peak, e tre lo Shisha Pangma (una sulla vetta centrale), per un totale di 18 8000.
20
Veikka
Gustaffson

Finlandia

(1968)
2009, in 16 anni e 2 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito tre volte l'Everest (due con ossigeno) e due volte il Dhaulagiri, per un totale di 17 8000.
21
Andrew Lock

Australia

(1961)
2009, in 16 anni e 3 mesi


Nota: ha salito due volte Everest e Cho Oyu e tre volte lo Shisha Pangma, per un totale di 18 8000.
22
João Garcia

Portogallo

(1967)
2010, in 16 anni e 7 mesi
(tutti senza bombole di ossigeno)
23
Piotr
Pustelnik

Polonia

(1951)
2010, in 19 anni e 9 mesi

Nota: ha salito due volte il Gasherbrum II
24
Oh Eun-Sun

Sud Corea

(1966)
2010, in 12 anni e 9 mesi

Nota: è ufficiosamente la prima donna al mondo ad essere riuscita nell'impresa. Tuttavia le viene contestata (anche dal club alpino coreano stesso) la salita del Kanchenjunga, della quale non esiste testimonianza diretta, né fotografica (l'ultima foto le è stata scattata in realtà a sessanta metri dalla cima e le condizioni meteo sembra fossero proibitive). Ha salito K2 ed Everest utilizzando ossigeno supplementare. E' comunque riuscita ad infilare tre 8000 in 40 giorni e dieci in due anni e mezzo fra il 2007 ed il 2009!
25
Edurne Pasaban

Spagna

(1973)
2010, in 9 anni ed 1 mese

Nota: la seconda a piazzarsi nella corsa agli 8000 "in rosa" è arrivata al traguardo solo meno di un mese dopo Oh Eun-Sun ed è di fatto oggi considerata ufficialmente la vera "prima" in classifica (cfr. sopra). Ha usato l'ossigeno sull'Everest e in discesa dal Kanchenjunga.
26
Abele Blanc

Italia

(1954)
2011, in 29 anni
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito due volte l'Everest, la prima con uso di ossigeno supplementare.
27

Kim Jae-Soo

Sud Corea

(1961)

2011, in ? anni

Nota: la salita solitaria del 1993 al Cho Oyu non gli è stata riconosciuta ufficialmente in mancanza di riscontri fotografici oggettivi e dello sconfinamento illegale in Tibet per completare la salita; ha salito due volte Everest, Lhotse e Shisha Pangma.
28
Gerlinde Kaltenbrunner

Austria

(1970)
2011, in 13 anni
(tutti senza bombole di ossigeno)

Nota: ha salito due volte il Broad Peak e lo Shisha Pangma, non raggiungendo però in entrambe le occasioni la cima principale.



orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo