Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


27 Diving airways
APR Travel Log: Warszawa
Ma è normale che un gruppo di arabi si imbarchi portando a bordo un fucile da pesca subacquea? No perché a me, come al solito, ai controlli dell'aeroporto di Varsavia hanno fatto levare anche la cintura, aprire il pc, togliere le scarpe...

Ma soprattutto: che ci fanno degli arabi in volo da Varsavia a Milano con un fucile da pesca subacquea?
23.32 del 27 Aprile 2007 | Commenti (2) 
 
25 Polska quick reference
APR Travel Log: Warszawa
A Varsavia fa caldo, ma anche no. Sul tassametro del primo taxi sul quale sono salito c'era scritto droga. Ho realizzato di non avere in tasca nemmeno uno zloty. Poi ho letto droga su un cartellone pubblicitario e ho pensato che delle due l'una: o Amsterdam non va più di moda, o il polacco è una lingua strana.

L'ultima volta che sono passato da Varsavia risale più o meno a quattro anni fa, ma era notte e stavo dormendo nella carrozza letto di un treno proveniente da Vilnius, fermo alla stazione centrale in attesa di ripartire per Berlino.

Dalla finestra del mio albergo vedo il mostro e se non siete mai stati a Varsavia non potete capire. Il mostro sarà ad un paio di chilometri in linea d'aria, quindi non credo di essere vicino al centro. Perché, ovviamente e come d'abitudine, non ho ancora capito dove diavolo sono.
Però una cosa è certa: lo Hyatt Regency di Varsavia non assomiglia per nulla all'Arlux di Arlon. Per dire: mi sono perso in bagno. Il frigo bar sembra un bancone dell'Esselunga. Ho otto cuscini sul letto e a dirla tutta mi sembra un filo esagerato. E comunque: perché allo Hyatt Regency di Varsavia non usano lo spazzolone per il cesso?

All'aeroporto di Varsavia è possibile vedere degli apparecchi curiosi, ed apparecchi non è un termine obsoleto, è il termine giusto. Per esempio, c'è quel Tupolev con la livrea a caratteri cirillici che... no dai, quello non vola mica, lo usano come navetta. Vero?

Vorrei fotobloggarvi qualcosa, ma sono troppo stanco. Sono qui da due giorni e non ho ancora avuto un minuto solo per me. Insomma, Varsavia (si era capito?), che d'ora innanzi - come d'abitudine da queste parti - chiameremo con il suo nome: Warszawa (pronuncia: Varsciava). Per ora, giusto il tempo di un assaggio. Ah, sì, posso anche dirvi che da Malpensa a Warszawa si vola con la sorella maggiore della ben nota supposta volante.

E ancora: da quando ho messo piede qui ho mangiato solo italiano. Giuro, non l'ho fatto apposta: ieri i colleghi polacchi mi hanno portato a pranzo in un ristorante italiano. Il ristorante dello Hyatt è italiano, quindi cena italiana. Ai polacchi evidentemente piace mangiare italiano. I polacchi - a pranzo - mangiano certe piattate di tagliatelle ai funghi che dovessi provarci io potrei stramazzare in coma digestivo. Per la precisione, le mangiano dopo un antipasto a base di fette di pane pugliese, prosciutto crudo, formaggio fuso e salse a piacere. Provateci voi a fare un pranzo del genere e dopo tornare a lavorare. Io ho provato a mantenermi leggero: un'insalatina, grazie. Mi è arrivata una pentolata di verdure affogate in un barile di salsa rosa.

Ho prelevato al bancomat una manciata di zloty. Qualcuno sa dirmi per caso il cambio aggiornato euro-zloty? Intendo: se pago il taxi 17 zloty, sto spendendo come una vacanza a Zermatt o posso tornare a Milano in taxi?
Sta di fatto che qua fuori dall'hotel c'è un evidente cartello divieto di droga davanti all'ingresso. Forse è un indizio. In effetti di pusher non ne ho visti.

Sono certo di dimenticarmi altri particolari interessanti, ma adesso me ne vado a nanna. Voi domani siete in ferie, io no. Stay tuned.
00.48 del 25 Aprile 2007 | Commenti (1) 
 
17 Dove l'avevo letto?
APR Corrispondenza, Alta quota
Ricevo e pubblico:

"Ciao, sono una giovane escursionista amante della montagna e ho visitato con piacere il vostro sito. In particolare, cercavo foto del Pizzo Badile perché ho appena terminato la lettura di 'Capocordata' di Riccardo Cassin e mi incuriosiva vedere altre immagini della sua parete, salita in prima insieme a Gino Esposito e a Vittorio Ratti.
Ho quindi trovato la vostra pagina su Hermann Buhl, ma mi sembra ci sia una grossa incongruenza: Cassin scrive che Ratti è morto durante la resistenza partigiana, mentre voi affermate che Ratti incontra Buhl in cima al Badile nel 1952! Forse avete confuso Ratti con Esposito o con qualcun altro...
"
14.17 del 17 Aprile 2007 | Commenti (3) 
 
16 On the air again
APR Prima pagina, Mal di fegato, Cina e non solo, Politica
Io vivo in un Paese i cui rappresentanti istituzionali sembrano tollerare lezioni di democrazia dalla Cina e nel quale il leader dell'opposizione (notoriamente refrattario alla parola "comunista") si ostina a sostenere amichevolmente l'ultimo zar di Russia, peraltro ex-funzionario del kgb.

Deve essere per questo che non trovo così insostenibile il dover ripartire, nonostante tutto. Stay tuned.
00.03 del 16 Aprile 2007 | Commenti (2) 
 
13 Agenzia delle entrate/3
APR Mal di fegato
- Dunque, mi dia il modulo. Vediamo: Càrol, bel nome. Uhm... no, Caròl... mmmm, no, Caròla, giusto? Com'è che lo dite voi?
- Noi in Italia diciamo Càrola, così com'è scritto sul modulo e come si pronuncia in italiano.
13.26 del 13 Aprile 2007 | Commenti (0) 
 
13 Agenzia delle entrate/2
APR Mal di fegato
- Scusi, ha mica una penna per compilare il modulo?
- Sì, prego.
- ...
- ...
- Ecco qui, grazie.
- S'immagini.

[in fila dietro di me, un africano]


- Scusi, ha mica una penna per compilare il modulo?
- No.
13.22 del 13 Aprile 2007 | Commenti (1) 
 
13 Agenzia delle entrate/1
APR Mal di fegato
All'agenzia delle entrate di Monza si fa la coda allo sportello per ritirare il numero per fare la coda ad un altro sportello.
13.17 del 13 Aprile 2007 | Commenti (2) 
 
12 Is there anybody out there?
APR Coffee break, Viaggi fra le note
Quant'è che non ascoltate l'intero The wall, opera omnia intendo?
Io ho riascoltato la versione integrale questa mattina in autostrada (a un volume da vergognarsi) e a naso saranno stati almeno dieci anni che non usciva dal mio scaffale.

Compie un quarto di secolo. E non venitemi a dire che "Dark side of the moon".
23.38 del 12 Aprile 2007 | Commenti (7) 
 
11 Devastanti/2
APR Prima pagina, Mal di fegato
TG2 delle 20.30. E se vi chiedete perché io guardi il TG2 delle 20.30 significa che non avete un figlio di tre anni che alle 20.00 ha l'appuntamento fisso con Tom & Jerry (sempre su RaiDue, peraltro).
TG2 delle 20.30 di questa sera, si diceva. Cito: "Negli ultimi cinque [mi sembra, ndr] anni le moschee in Italia sono raddoppiate. Il pericolo di attentati terroristici di matrice islamica nel nostro Paese è sensibilmente aumentato".

Bravi. Complimenti per questa (ennesima) prova di giornalismo di 'sta cippa nel bel mezzo del picco di audience serale, il sillogismo della portinaia di Vimodrone, "pi moschee in Italia = pi rischio di attentati".
Epperché, amici del TG2, non ditemi che vi sfugge il messaggio così brillantemente confezionato per il vostro affezionatissimo pubblico.

Poi ho avuto la sciagurata idea di avventurarmi su La7 per beccarmi una puntata di Otto e Mezzo dedicata al caso di Emergency che lascia Kabul. E se vi dico che avrei voluto abbracciare Cacciari e piangere sulla sua spalla, capite bene...
23.37 del 11 Aprile 2007 | Commenti (1) 
 
11 Era un pesce cos grosso che...
APR Prima pagina
Dice Repubblica che quella del Piton de la Fournaise è già stata definita l'eruzione del secolo. Con buona pace di quei quasi novantatre anni che ancora avanzano.
00.55 del 11 Aprile 2007 | Commenti (1) 
 
Pagina successiva >>


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo