Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


14 Marrone, fra l'altro
SET Viaggi fra le immagini
The Godfather - Part II, minuto 61. Hyman Roth (Lee Strasberg) sta parlando con Mike Corleone (Al Pacino). Siamo nel 1958. Roth indossa una Lacoste.

E' verosimile o è un blooper?
01.12 del 14 Settembre 2007 | Commenti (5) 
 
13 Promemoria
SET Mal di fegato, Prima pagina, Politica
Quest'uomo è il nostro vice presidente del Senato.

Ve lo ripeto: quest'uomo è il nostro vi-ce-pre-si-den-te-del-Se-na-to. A spanne, la quinta carica dello Stato.
21.44 del 13 Settembre 2007 | Commenti (1) 
 
13 Mamma, ho perso l'aereo / reloaded
SET Travel Log: Warszawa
Appunto. Quello delle 9:15 per Warszawa, nella fattispecie. Due su novanta nell'ultimo anno.
10.42 del 13 Settembre 2007 | Commenti (3) 
 
12 It's the man, not the mountain
SET Segnalazioni
Marco Scarsi non lo conoscevo, non di vista perlomeno. Mi aveva però scritto due o tre volte e mi aveva mandato una foto, una foto che lipperlì non mi era piaciuta molto a dire il vero. Meglio: mi piaceva l'idea, il significato, ma l'immagine era decisamente esposta male e la neve sparava troppo. Per quanto ci abbia lavorato con photoshop, non sono mai riuscito a metterla a posto.
Dopo qualche mese gliel'avevo tuttavia pubblicata nello spazio ospiti. Ero un po' a corto e comunque l'idea dietro alla foto continuava a piacermi. Naturalmente quella foto potete ancora vederla, è qui.

Marco Scarsi non c'è più. L'ho scoperto per caso guardando le statistiche di accesso ad Orizzontintorno. Negli ultimi giorni sono arrivati qui in tanti cercando di lui, ma non è il posto giusto dove cercarlo, perché bisogna guardare qui.

Non conoscevo Marco Scarsi. Ho letto in giro che fosse un bravo alpinista, preparato. Sono andato a vedere il suo sito web e ho così scoperto che aveva usato quella stessa foto per farne la pagina di apertura.
Avrei voluto andare a vederlo prima. Almeno avrei potuto dirglielo che ne aveva di più belle e che quella continua ad essere una brutta foto.

A me piace quella in cui sorride in cima a non so che diavolo di salita. E' un sorriso che conosco, quello. Quindi mi sa che Marco Scarsi, in qualche modo, lo conoscevo.
Credo che avremmo avuto molte cose da dirci, se avessi avuto la voglia, il tempo e il coraggio di scrivergli che quella foto non mi piaceva.
00.34 del 12 Settembre 2007 | Commenti (1) 
 
10 Pap, la Fellali fa un pu-pum che non ti dico
SET Diario, Fotoblog, Mondo piccolo
Quando, dopo quasi metà della tua esistenza vissuta di fianco alla pista e un'intera adolescenza trascorsa a scavalcar recinzioni, arrivi a quarantadue anni suonati, ti carichi tuo figlio sul seggiolino della bici, vai al parco, paghi regolarmente il biglietto di ingresso all'autodromo e alla fine del Gran Premio l'unica foto della Rossa è opera sua e tutte le altre le hai scattate tu a lui, ebbene sì, è arrivato il momento di pensare seriamente al coupé.

00.36 del 10 Settembre 2007 | Commenti (1) 
 
10 Cos su due piedi non saprei
SET Mondo piccolo
"Papà, quand'è che tu e la mamma mi portate in Africa?"
00.32 del 10 Settembre 2007 | Commenti (2) 
 
06 Appunti: one night in Luxembourg
SET Travel Log: Ardennes
Che devo dirvi? La verità è che questo estemporaneo ritorno nelle Ardenne, a quasi un anno dall'inizio di questa avventura, in qualche modo chiude un ciclo. Qualunque cosa ne venga fuori, domani, da questo stesso ritorno.
Così questa sera sono riatterrato a Lussemburgo. Curioso: nonostante le dozzine di voli degli scorsi mesi, non ero mai arrivato con il buio. Dall'alto è bella Lussemburgo illuminata. La serata è limpidissima, è piovuto da poco, le strade sono umide. Sorrido. Questo clima è ormai dentro di me, mi sento quasi a casa.

L'hotel Campanile è un anonimo cubo di cemento a qualche centinaio di metri dall'aeroporto, disperso fra la boscaglia e lo svincolo dell'autostrada per Bruxelles. Tutto sommato, squallido assai, povero e triste. Nel frigobar ci tengono le coperte di riserva. Non c'è nemmeno una bottiglia d'acqua, né, a ben vedere, una presa di corrente. Però, c'è il bollitore e ci sono due bustine di infuso Lipton Lime Tilleul. E mi riconcilio immediatamente con la camera piccola, con la stanchezza della solita giornata in viaggio, con Lussemburgo.

Fuori fa freddo, l'umido per terra si è solidificato nel solito strato di ghiaccio sottile, il fiato condensa.

Mi dice Gianluca, ormai inseparabile compagno di voli e aeroporti e viaggi e avventure di business travel-weblog, che questo pomeriggio è atterrato a Linate convinto di essere a Malpensa, si è diretto ai transiti e ha chiesto che accidenti di fine avesse fatto il banco della Luxair. Quelli l'hanno guardato è gli han detto che il banco si trova, per l'appunto, alla Malpensa. Lui si è guardato intorno e ha risposto - immagino con il suo solito aplomb - che in effetti lipperlì non si ritrovava mica tanto. E poi ha pensato: minchia, sono atterrato a Linate e ho il volo per Lussemburgo alla Malpensa.
Ascolto la storiella e suppongo che avrei pensato la stessa cosa. Suppongo anche che questo sia l'ultimo stadio.

La lounge Alitalia della Malpensa, settore imbarchi A, fa schifo. Non so perché c'ho messo piede solo questa sera, per la prima volta. E' sporca, è sgualcita, è vecchia, è affollata all'inverosimile e il segnale wi-fi - a pagamento... - non riesce a sostenere tutte le connessioni. Non capisco per quale motivo la gente si ostini a trascorrere il tempo negli aeroporti in posti come questo solo per sentirsi un po' pi vip. Le poltrone ai gate sono molto pi comode, c'è molta meno gente, il segnale wi-fi si prende benissimo - e costa uguale - e c'è la stessa tv.
Ah già: non puoi farti il prosecchino gratis e leggere la copia sgualcita di Le Monde o dell'Herald Tribune. Ebbè, son cose.

Mi farò la mia tisanina, va'.

00.24 del 06 Settembre 2007 | Commenti (4) 
 
04 E adesso gli hotel...
SET Travel Log: Warszawa, Spostamenti
Quindi ricapitoliamo: io volo domani sera, mercoledì, alle 21:30 da Milano a Lussemburgo, giovedì mattina - dopo la riunione delle 6:30 (...) mi imbarco su un taxi e mi faccio portare a Francoforte, dove alle 11.50 prendo un altro aereo per arrivare in tempo alla riunione delle 15:30 a Varsavia, da dove riparto per Roma venerdì alle 12:00, perché a questo punto non c'è pi posto sul solito volo diretto per Milano del pomeriggio, per finire quindi con un volo da Roma a Milano che dovrebbe depositarmi a Malpensa, al punto di partenza, alle 17:40 di venerdì, scioperi bianchi Alitalia permettendo.

Ma le ventimila lire, quando rientro a Malpensa, me le danno?

[Update, sei ore dopo. Macché, mi hanno cambiato nuovamente tutti i piani: volo solo a Lussemburgo, andata e ritorno. Ho bisogno di un Optalidon e di un panino.]
12.54 del 04 Settembre 2007 | Commenti (0) 
 
03 In fuga
SET Lavori in corso, Segnalazioni, Coffee break
Tutto sommato, entrare in classifica al 4.926° posto su 8.797 non è nemmeno così male. Tuttavia contesto un po' la classificazione come fotoblog.
12.16 del 03 Settembre 2007 | Commenti (1) 
 
<< Pagina precedente


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo