Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


22 A sort of motion-selfie
APR Viaggi verticali
A Madesimo per la chiusura di una stagione straordinaria, con neve ancora spettacolare (considerato che siamo a fine aprile), il ponte di Pasqua con un sole inaspettato, Leonardo alla regia, papà in traiettoria, Carola che incrocia qua e là e skiarea della Valchiavenna (quasi) totalmente a nostra sola disposizione.

Quest'anno siamo andati tanto, siamo andati forte, siamo andati bene, siamo ormai una squadra perfettamente affiatata (nonostante la mia povera schiena ormai in sofferenza cronica).
Ormai sono io a non riuscire più a star loro dietro.

TAG: madesimo, sci
08.35 del 22 Aprile 2014 | Commenti (0) 
 
07 Saldi di fine stagione
APR Pollice verde
È andata un po' così, alla fin fine non male, ma è stata comunque una stagione molto anticipata e a rate, nel senso che son venuti su come cavolo pareva loro e nessuno è durato più di una settimana. Ma vabbè, non ci son più le mezze stagioni, si stava meglio quando si stava peggio, eccetera. Diciamo che in anni passati abbiamo fatto di meglio.

Il periodo di massima fioritura è coinciso proprio con le settimane in cui son stato via, dunque nemmeno me li sono goduti. Posso anche salutare definitivamente la speranza di una bella terrazza colorata a primavera.
Va comunque detto che son stati mesi così anomali che il risultato qua sotto l'ho ottenuto senza praticamente muovere un dito: ha piovuto talmente tanto e le temperature sono state per tutto l'inverno così miti che madre natura ha pensato a ogni cosa.

Alla fine, a parte aver visto i narcisi in fiore a gennaio, direi che tutto sommato ci siamo difesi bene.

Fiori2014-1
Fiori2014-2
Fiori2014-3
Fiori2014-4
Fiori2014-5
Fiori2014-6
Fiori2014-7
Fiori2014-8
Fiori2014-9
TAG: narcisi, iris, giacinti, tulipani, giardinaggio, fiori
21.27 del 07 Aprile 2014 | Commenti (0) 
 
07 Boston e Bermuda black & white
APR Travel Log: Boston e Bermuda, Lavori in corso
Il viaggio a Boston e alle Bermuda è stato il quinto di fila che ho fatto lasciando a casa la reflex e affidandomi solo all'iPhone. Per la verità un tentativo di ficcare nel trolley anche la Canon l'avevo fatto, ma alla fine corpo e obiettivi portavano via da soli metà del volume a disposizione, per non dire del peso, e ormai da tempo viaggio con un solo bagaglio a mano, rinunciando possibilmente anche allo zainetto.
Di lasciar giù un obiettivo, del resto, non se ne parlava proprio. Porto la reflex proprio per la scelta delle ottiche: se per risparmiare peso e spazio devo partire portando un solo obiettivo, versatile ma scarso, tanto vale allora lo smartphone, soprattutto se l'ottica è quella del 4S.

Senza reflex non faccio meno foto, anzi: non dovendo star lì tutti i momenti a cambiare ottica e ad armeggiare con tutto l'ambaradan fa sì che finisca irrimediabilmente a scattare in continuazione, per non parlare della possibilità di girare filmati in alta risoluzione. Non c'è dubbio comunque che da quando ho smesso di portar dietro la Canon io viaggi più leggero e più libero, e inquadri il mondo in modo molto diverso. Soprattutto, ho smesso di preoccuparmi del risultato, consapevole in partenza dei limiti dello smartphone: non mi interessa quel che viene fuori, mi interessa mettere nel cassetto delle immagini tanto per averle, un po' come conservo i biglietti dei mezzi pubblici e dei musei dentro le Lonely Planet che si accumulano fra i miei scaffali.

Così, anche le fotografie di questo viaggio sono infine archiviate su Orizzontintorno, con una novità assoluta: ho lavorato un po' (in post produzione, ovviamente) sul bianco e nero.
Stavo scegliendo le foto da caricare qua dentro e mi sono soffermato su uno scatto fatto ad Harvard, a pensare che era totalmente insignificante nonostante avesse una bella luce, e mi è venuto spontaneo immaginarlo in bianco e nero. Ho fatto qualche tentativo con i filtri e il risultato mi è sembrato completamente diverso. Così ho iniziato a isolare qualche immagine che richiamava la mia attenzione per il possibile gioco di luci e ombre, e a lavorarci un po' su, per la verità muovendomi molto a caso.
Non so, tutto sommato questo è stato un viaggio parecchio in bianco e nero. È nato per caso, non mi interessava molto, non avevo una gran voglia di partire, soprattutto da solo; è inoltre stato emotivamente molto contraddittorio e si è chiuso con un rientro imprevisto e rocambolesco. Luci e ombre, appunto.

Ho infine completato anche la scheda del viaggio con le consuete informazioni e l'itinerario. Tutto, come sempre, fra le pagine degli Appunti internazionali, nella fattispecie qui.

BW1
BW2
Boston, MIT
BW3
Boston, Financial District
BW4
Bermuda, Greenbank guest house
BW5
Bermuda, Royal Naval Dockyard
TAG: boston, bermuda
08.47 del 07 Aprile 2014 | Commenti (0) 
 


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo