Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


11 Armenia /1, Yerevan /1: just landed
AGO Travel Log: Caucasus
Imbottito di cocktail Voltaren+Muscoril, stravolto dal fuso orario inutile, un GMT+4 che sufficiente per farti saltare completamente la nottata, farti atterrare in Armenia alle quattro del mattino, che per per te l'una di notte, dunque in aereo non hai nemmeno fatto a tempo ad addormentarti, in compenso arrivi in albergo che a Yerevan il sole gi sorto e la mattinata iniziata, e tu ti sei bell'e che fumato la nottata intera, e la schiena lasciamo perdere, anche il fatto che trentasei ore fa eri ancora nell'Egeo Meridionale al sole di Rodi, non che quello di Yerevan scherzi, anzi, tutt'altro, e comunque arrivi in albergo in un modo o nell'altro con un tipico tassista dell'Asia Centrale che applica il principio per il quale siccome le auto hanno l'acceleratore allora bisogna schiacciarlo e punto, e non li conti nemmeno i rossi che brucia, ch tanto hai troppo sonno e poi il fatto che s, sei a casa, sei tornato a casa, e tutto questo per te assolutamente pacifico e normale, lo hai immediatamente realizzato, e nel torpore che ti avvolge sei felice, maledettamente felice, anche se l'albergo il check-in te lo fa fare solo alle dieci del mattino, e tu ci arrivi alle sette e ti addormenti sul divano della loro reception, sempre con il mal di schiena di cui ai capitoli precedenti, e quando ti svegli il sole gi alto e Yerevan l fuori che aspetta solo te.

Per cui la prima birra non pu che essere una Ararat. Gigante.

Caucasus 03

Per l'Ararat, quello vero, solo questione di minuti. Basta girare l'angolo, l in piazza della Repubblica, proprio in centro. Ed all'improvviso gli sbatti addosso. E resti senza fiato.

Caucasus 06
L'Ararat mi appare all'improvviso dal centro di Yerevan...

E poi muovi i primi passi per Yerevan, che in realt ti farai domani con calma, ch oggi non stai in piedi, n di schiena, n di sonno, ma intanto fai due passi, ti guardi attorno, c' qualcuno che ha da protestare davanti al palazzo del Ministero delle Finanze, pi avanti c' il Ministero della Diaspora, ah gi, la diaspora degli armeni, ricordati di ripassare, e pare pure che tu sia in Corso Italia, pensa un po', c' scritto sul cartello (non ci credete? Be', vero).

Caucasus 04
Caucasus 05

E insomma, ci son da fare milioni di cose, c' tutto il Caucaso da viaggiare, ma prima di tutto c' la burocrazia da risolvere, e la logistica della faccenda.
Cos mi faccio una sim armena e adesso ho un vero numero di telefono armeno, ch nei prossimi giorni ne parliamo con calma, dell'Armenia, grazie a questo numero armeno.
E poi mi fiondo, prima che chiuda, alla sede della rappresentanza diplomatica del Nagorno-Karabakh (che, attenzione, in Armenia chiamano solo Karabakh) e faccio al volo la domanda per il visto. Che domani questa gentile signora dovrebbe appiccicarmi sul passaporto.

Caucasus 07
Il vostro titolare qui con la console del Nagorno-Karabakh in Armenia

E poi s, facciamo sul serio.
???? ?????? ??????.
TAG: armenia, yerevan, caucaso
22.39 del 11 Agosto 2011  
   
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2020 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo