Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


09 Centodieci/38: Bergamo
GEN Centodieci
Fra Natale e Capodanno ho approfittato per andare a tappare un buco del Centodieci a due passi da casa, ché da Bèrghem (sì, apritelo il link) son passato mille e più volte in vita mia, e anni e anni fa avevo pure una fidanzata a Città alta e dunque hai voglia le serate che ci ho passato. Ma, come da regolamento di questo progetto, mi serviva almeno un'immagine del Duomo che ne documentasse formalmente l'inclusione nell'album dei capoluoghi visitati, e dunque.
Così, pronti via, sono entrato in A4 e ho fatto rotta trentacinque chilometri a est in un bel pomeriggio di sole, arrivando peraltro - e come al solito, ormai - verso il tramonto, bruciandomi così l'opportunità di girare con un po' di calma: il Centodieci continua a confermare la tradizione delle visite lampo, giusto il tempo di un caffè.

Comunque.

A Bèrghem, appena sbarchi e fai due passi a caccia del Sentierone nel centro piacentino della città bassa, ti imbatti in questo e questo.

Bergamo01
Bergamo02

Ché a tal proposito, se non lo sapete, Bèrghem in realtà sono due città: Città alta e Città bassa, collegate (anche) da una funicolare come a Biella.
I ristoranti e le trattorie fighe dove portare la fidanzata sono a Città alta. I ricchi veri vivono a Città alta. Se siete stagisti e alla fidanzata offrite solo la pizza potete rimanere in Città bassa. La ricca borghesia vive a Città bassa. Ah sì, certo, a Bèrghem son tutti ricchi, ma quelli che stanno in alto lo sono di più. Trussardi, per dire, sta a Città alta. La mia fidanzata stava a Città alta, vicino a Trussardi. Non dite nulla.

Comunque, per quante volte fossi stato a Bèrghem, mi son reso conto che in piazza non c'ero mai stato, e nemmeno avevo mai preso la funicolare, ché con la scusa della fidanzata aggiravo il divieto di transito ai foresti, (ab)usando del suo pass per salire in auto fin su a casa sua. E no, non è che non c'ero mai stato perché facevamo chissà che altro. Non dite nulla, di nuovo.

In realtà, dovessi proprio dire, la gita a Berghèm non mi ha dato molta soddisfazione. La città è grande e meriterebbe una visita più approfondita, ma sono appunto arrivato tardi. Ad esempio, esiste ancora l'intera cerchia dei bastioni veneti del XVI secolo e fra l'altro son solo cinque le città italiane che possono vantare un'analoga cinta muraria completamente preservata (cit. Wikipedia, ovviamente).
Città Alta offrirebbe anche dei bei panorami sulla pianura e una notevole vista a nord sull'arco delle vicine Alpi Orobie. Tutto il capoluogo è invero distribuito su un territorio collinare costellato di testimonianze storiche e architetture importanti, come il Castello di San Vigilio e La Rocca, che non sono riuscito a visitare.
Insomma, si poteva fare meglio, tanto più che è davvero a due passi da casa. In ogni caso, bollino "target done". Dovesse capitarmi di ripassarci, magari integrerò.

Bergamo03
Bergamo, città alta: Palazzo della ragione e Torre civica
Bergamo04
Bergamo, città alta: Basilica di Santa Maria Maggiore
Bergamo05
Bergamo, città alta: Palazzo della ragione e Duomo
Bergamo06
Bergamo, città alta: Piazza Vecchia e Palazzo Nuovo
TAG: bergamo
16.09 del 09 Gennaio 2013  
 
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo