Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


15 South Africa /1: back to the Cape [28 luglio]
AGO Travel Log: Sudafrica e Swaziland
Ci sono le ricorrenze: la seconda volta che vengo in Sudafrica, a distanza di sedici anni dalla prima, e per la seconda volta mi perdono i bagagli. In realt non poi andata esattamente cos, ma tant'.
Ci sono i capi e i confini del mondo, che alla fin fine ricorrono sempre nel mio girovagare per il Globo: tre volte a Capo Nord, una volta a Capo Horn e, con questa, fanno due al Capo di Buona Speranza. Va detto che anche a questo giro, soprattutto a questo giro, ci abbiamo provato ad andare fino a Cape Agulhas, ma il tempo pur sempre tiranno, e niente, han vinto balene e pinguini, com'era del resto pur facilmente prevedibile.
Va detto, anche, che la mia prima al Capo di Buona Speranza fu un un giro di boa importante, avventuroso ed epico nella mia carriera di viaggiatore, ch il Sudafrica degli anni '90 non era quello odierno; eppure la seconda lo ancor di pi, a voler ben vedere, e il tornarci - io che non torno mai nei posti, ma poi non infatti vero - oggi, con loro, straordinariamente simbolico e commovente.

Certo: la gente, il tempo che passa, il pedaggio, oggi, anche qui (do you rememeber, Carlo, Capo Nord 1989?). Epper poi la gente a un certo punto se ne va, e per almeno un istante, foss'anche uno solo, il mio io trentenne e quello quasi cinquantenne si sovrappongono e collimano nello stesso identico punto geografico, dietro il medesimo cartello di legno alla fine del mondo, e c' una vita intera in mezzo.

Poi, comunque, allora puntammo a nord. Da domani noi si va ad est. I due miei io si separeranno definitivamente, ch la nuova vita vira a oriente.
Dannazione: alla fine in qualche modo sempre oriente , e sorrido.

Viaggiare con loro diverso: viaggio con loro da quando son nati, viaggio da solo con loro da ormai quasi cinque anni, un po' di mondo insieme lo abbiamo pur visto, ma questo un viaggio vero. la prima volta che li porto davvero a fare un viaggio col pap, un viaggio di quelli come fa il pap, quel moto perpetuo che muove inesorabile il loro padre e scorre nel sangue stesso del loro albero genealogico. E poi questo un viaggio nato per loro, studiato passo a passo il pi possibile per la loro dimensione e le loro forze, in un luogo che mi familiare almeno in parte e sul quale sono gi preparato, ma pur sempre un viaggio serio, lungo, faticoso, itinerante, in una terra difficile, contrastata, permeata di conflitti umani violenti e profondi, sebbene assai sopiti - almeno all'apparenza - rispetto alla mia prima venuta.
un viaggio dove l'imprevisto sempre in agguato a ogni angolo, dove impossibile prevedere davvero ogni metro e ogni evenienza, dove la natura addomesticata solo dalla consuetudine locale, ma comunque aliena al nostro metro di giudizio boreale, quando non ostile.
Il babbuino che si avvicina per aprirti la portiera dell'auto non sta giocando e non amico: un potenziale pericolo e devi spiegarlo loro, insegnarglielo, dar loro il metro e la misura giusta di ogni cosa nuova. Devi seguirli istante per istante, guidarli attraverso un mondo che han visto solo alla televisione e sui loro libri, ed bellissimo, faticoso ed emozionante.

Non una vacanza per me questo viaggio, non c' riposo, lo sapevo benissimo: non era del resto questo l'obiettivo. E poi, in fondo, quando mai i miei viaggi veri son stati anche vacanze? Questo un viaggio vero.

Poi, annoto cose. un viaggio diverso e che occupa tempi diversi anche per me. Non riesco a scrivere quando vorrei, a concentrarmi quando vorrei, ad alienarmi e chiudermi fra i miei pensieri quando vorrei. Ma vedo tutto attraverso i loro occhi, mi meraviglio con loro, rinnovo il mio stupore grazie a loro. A tutti loro.

Fermo immagini, questo s, sempre. Il resto, questa volta, lo tengo per me. Anche per forza di cose. Credo sar uno dei viaggi pi belli della mia vita.
Ciao Africa, sono tornato.

SA1-01
SA1-06
Just landed
SA1-02
SA1-03
SA1-04
Living in Cape Town: il nostro appartamento
SA1-05
Cape Town dalla nostra terrazza
SA1-07
La colonia di pinguini di Boulders beach
SA1-08
SA1-09
SA1-10
Capo di Buona Speranza
SA1-14
...dietro lo stesso cartello, 16 anni dopo, con loro...
SA1-11
Lungo la R44 verso Cape Agulhas
SA1-12
Stony Point
SA1-13
Balene nella baia di Hermanus
TAG: sudafrica
18.48 del 15 Agosto 2014  
 
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo