Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


13 Giallini again
OTT Prima pagina, Segnalazioni
Ecco, io me lo chiedo e immagino anche qualcuno di voi. Per quale motivo, addì 12 ottobre 2005, devo trovarmi in prima pagina sul Corriere la foto di Lapo Elkann, e per sapere le ultime sul terremoto in Pakistan - accaduto solo cinque giorni fa, stima aggiornata ventitremila morti - devo arrivare fino a pagina quattordici?
Per non parlare, tanto per fare un altro esempio a caso, della sciagura in Guatemala - quattro giorni fa, qualche altro migliaio di morti: completamente scomparsa, cancellata persino dai trafiletti.
Però posso leggermi una interessantissima intervista con Patrizia, il transessuale che ha assisitito Lapo nella sua notte brava: cito a memoria, direi a (tutta) pagina tre, o quattro. Perché, fra parentesi, fosse stato in compagnia di un commercialista di Cuneo, non gliene sarebbe fregato un tubo a nessuno.

Con tutto il bene che voglio al Corrierone, e sottolineando che non ho verificato Repubblica: io, davvero, disprezzo la nostra civiltà dell'informazione. Che se questo è ciò che veramente vuole leggere, o ascoltare in televisione, la casalinga di Voghera (e qualcuno deve ancora convincermi che sia così), io francamente ritengo i gorilla del Rwanda una specie intellettivamente e socialmente assai pi evoluta della nostra.

Questi giorni sono un po' preso con la preparazione della nostra partecipazione ad Immagimondo (dettagli in home page), per cui abbiate pazienza: si passa da queste parti abbastanza di rado, ma intanto le foto di Cipro sono state finalmente caricate. Niente di che: quest'anno abbiamo utilizzato praticamente solo la piccola digitale. Le Nikon sono rimaste quasi sempre in valigia e qualcosa mi dice che è solo l'aperitivo di una rivoluzione ormai in atto.
Comunque, un'idea di Cipro ve la fate.

A parte ciò, e al di là del cartellino rosso di cui in apertura, ho ancora qualche giallino da segnalarvi.

Certamente molti di voi avranno già letto, se non almeno sentito parlare, dello straordinario reportage di Fabrizio Gatti pubblicato qualche giorno fa dall''Espresso. Avevamo già segnalato un altro suo lavoro qui su Orizzontintono, lo scorso anno, in occasione dell'inaugurazione della striscetta Navigando che trovate in home page.
Questa volta Gatti si è finto clandestino extracomunitario: tuffatosi al largo di Lapedusa, ripescato in mare e rinchiuso nel centro di permanenza temporanea, l'inviato ha vissuto una settimana con gli immigrati in condizioni disumane. E' stato poi liberato con il foglio di via. Il diario della sua esperienza è devastante. Non aggiungo commenti: se non lo avete già fatto, leggetelo.

Vi consiglio anche questo intervento di Filippo Facci su Macchianera. Il tono del post è molto forte e in linea con il personaggio, ma merita attenzione qualunque sia la vostra posizione sull'eventuale annessione della Turchia all'UE. A valle, leggetevi anche i commenti al post: fra di essi e fra le inevitabili, sterili e noiose polemiche, si celano anche argomentazioni piuttosto concrete ed interessanti in grado di smontare, volendolo proprio fare, l'impianto di Facci.

Cambiamo del tutto dimensione e passiamo al verticale, che a me manca, non so a voi.

Fa notizia, ma persino io ci metterei un bel chissenefrega, la nuova misurazione dell'Everest da parte dei cinesi. Quello che l'articolo non dice è che già qualche anno fa la medesima misura era stata corretta ed innalzata ad 8.850 metri e spiccioli.
Ora, immaginando che la tecnologia a disposizione per questo genere di ricerche sia ormai evoluta a un livello di precisione tale che, di anno in anno, sia forse possibile spostare il tiro di qualche centimetro, e considerando che già un secolo fa la misurazione dell'Everest era praticamente quella attuale, al metro, qualcuno è in grado di spiegarmi come diavolo abbia fatto la cima ad abbassarsi di sei metri (o di quattro, come preferite) nel giro di una manciata di anni? Io non voglio credere che tutti tacciano beatamente del fatto che ciò che cambia è lo spessore della neve sulla vetta: che inevitabilmente varia non di anno in anno, ma di settimana in settimana. Ditemi che, davvero, tutti quei testoni che hanno misurato la montagna fino ad oggi hanno sbagliato di metri: tutti pi o meno d'accordo sulla stessa misura e nonostante le miliardate spese.

Questa è invece per gli addetti ai lavori: ormai la vicenda di Maestri al Cerro Torre, della quale si è trattato a fiumi fra queste pagine, potrebbe finalmente giungere ad un'epica svolta. L'incredibile ed inedita accoppiata formata da Salvaterra e Garibotti (se non sapete chi sono, leggetevi gli antefatti) parte alla volta dell'Urlo di Pietra, decisa a risolvere l'enigma. Obiettivo, naturalmente, riuscire una volta per tutta a salire quella via e cercare le tracce del grande Cesare.
Io rimango con il fiato sospeso e, suppongo, non sono il solo.

Infine, un bellissimo intervento pescato sul solito Intraisass: a Lhasa sta arrivando l'inverno. E a me par di sentire, ancora, l'odore delle candele di burro di yak.
00.51 del 13 Ottobre 2005  
 
1 commento pubblicato
commento solo la prima parte del post: uscito un libriccino di un tale Harry G. Frankfurt dal titolo Stronzate (Un saggio filosofico); tenta di spiegare brevemente cos' una stronzata e perch ne siamo circondati. Per la spesa e il tempo che richiede vivamente consigliato.
Ci vediamo a Immagimondo!
L'ha detto dago, 13 ottobre 2005 alle 23.06


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo