Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


30 Write "?", read "gn" (*)
MAG Travel Log: Warszawa
Dice, l'hamburgesa no, it takes at least 15 minutes. Ok, allora fajitas.
Quaranta minuti dopo arrivano le mie fajitas.
E fin qui.

Dice, one moment please, e mi lega un bavaglione attorno al collo. Enorme, giuro. Mi guardo attorno: sono l'unico che lo ha. E, intendiamoci: sono in jeans e Lacoste, non che gli altri chissaché. Usanza locale o mi prende per il culo? Nel dubbio - sai mai che lo offenda - mi tengo il bavaglione. Ma mi vergogno come un ladro.

Da qualche giorno mi capitano solo tassisti punkabbestia. Per la precisione: anziani pensionati polacchi con camicia a quadrettoni e occhiali marroni, che sbarcano il lunario facendo i tassisti a Warszawa e che in macchina ascoltano solo heavy metal e acidpunk a volume inaudito. Dice, che via mi ha detto scusi [questo lo dice in polacco]. Dico, se abbassa il volume magari capisce anche quello che le dico, le pare?
Dico, mi chiama un taxi per favore, con carta di credito mi raccomando. Dice, yes Sir. I taxi per la verità gli adesivi di tutte le credit card del pianeta sul finestrino ce li hanno sempre attaccati, ma chissà perché la macchinetta non funziona mai. Regolare. Dico io facciamo che cambio un po' di polonez e non se ne parli pi.

Per chiamare la reception, call 1919. Chiamo la reception. Dico scusi, ma mi hanno fregato il telecomando, ieri c'era, oggi non c'è pi. Dice, non si preoccupi Sir, le mando su la tipa con il telecomando. La tipa arriva, le apro. Mi mette in mano il telecomando e mi parla per sette minuti filati in dialetto stretto di Warszawa. Dico, scusi, don't speak polacco. Dice qualcosa, in polacco, altri undici minuti. Dico, scusi, nie parlowiz in polanski. Mi fissa con sguardo interrogativo, poi altri diciannove minuti in polacco convinto, un po' pi rapido se possibile. Dico guardi, se lei continua a parlarmi in polsko io capis 'na gota, non è che ci prova in inglisc? Mi guarda spaventata, mi fa nie! nie! con la manina e scappa. Il telecomando funziona, comunque.

Oggi sono stato in gita a Belsk, un'oretta da Warszawa. Gita di lavoro of course. In mez fra Warszawa e Belsk 'na gota reloaded. Però uno scatto glielo tiro lo stesso, giusto per documentare. Come scattare fuori dal finestrino a Zelo Buon Persico. Adoro questo paese.
E comunque stanno costruendo un casino. Non c'è pi la Polska di una volta. Il Krupnik sì, quello sempre.

Sms di Gianluca, che sta allo Hyatt: c'è la ńjôcka.
Sì, l'ho portato con me. Potevo forse esimermi?

Gin dobre.
Gin tonic, per dirla come il mio socio.

Somewhere in Warszawa
In viaggio verso Belsk...
Il titolare qui, Polish release

(*) Al solito: se non leggete il titolo correttamente, è colpa del vostro browser italico...
00.07 del 30 Maggio 2007  
 
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo