Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


08 On the (Polish) air
NOV Travel Log: Warszawa
Ho un abbonamento ad Era. Ti spiego: da quando ho abbandonato gli hotel e mi sono trasferito in Chmielna 10-30 non ho(avevo) pi il collegamento ad Internet, ed è di fatto l'unica cosa che mi manca(va) rispetto allo stare in albergo. E dunque mi son messo a caccia di una sim polacca da infilare qua dentro al portatile, ché fra l'altro mi permette(rebbe) così di collegarmi ovunque: in casa, in autobus, in aeroporto, seduto sul ramo di un albero, in riva ad una spiaggia sul Baltico. Sì, lo so, non mi collegherò mai dalle spiagge del Baltico, se è per questo (probabilmente) nemmeno seduto sul ramo di un albero, ma per dire.

Tu dici, facile procurarsi la sim, soprattutto dopo aver superato la prova del contratto di affitto. E qui ti voglio. Perché ciò che ti potrebbe apparire di una complessità frustrante - affittare una casa a Warszawa - è una sciocchezza, e ciò che a naso ti sembra particolarmente semplice - comprare una sim - in Polonia è un'esperienza psichedelica.
Già in Italia c'è un negozio di telefonini ogni metro di strada, in Polonia è tutta un'altra storia. Comunque.

Ci sono quattro provider di telefonia mobile in Polonia: Orange, Plus, Era e il nuovissimo Play. Insomma, pensa - nell'ordine - a Tim, Vodafone, Wind e Tre, e il paragone è bello che fatto. Play lo tagliamo subito: non hanno nulla per la connessione dati. Almeno, così ho capito (sai com'è, il polacco). Certo, per essere nuovi nuovi sul mercato non è un granché come biglietto da visita.
Plus mi dicono essere i pi fichi, cioè, quelli che puoi anche essere appollaiato su un albero in mezzo ai Tatra e puoi star certo che sul tuo cellulare brilleranno le sei tacche. A Warszawa centro hanno degli uffici spaziali proprio al pian terreno del grattacielo del Marriot: stacchi il numerino e in men che non si dica ti accomodi in poltrona davanti ad un loro client manager. Che nove su dieci non parla inglese, ma questo è un particolare di poco conto, con un po' di pazienza.
Sta di fatto che se il tuo problema è la connessione dati, e no, di telefonare non te ne frega nulla perché ti arrangi già con l'aziendale e con il tuo personale, loro ti possono offrire solo una ricaricabile a 3 groszy per kappa: come a dire che un giga di traffico ti si pappa un cento euro, groszy pi, groszy meno. Se ti metti a p2ppare da Chmielna 10-30, costa un botto.

Quelli di Era sono pi rilassati, quasi zen, e poi son blu. Quest'anno mi vira tutto al blu, evidentemente: vestiti nuovi blu, giaccone nuovo blu, auto nuova blu, mutande nuove blu. Mi sa che devo abbandonare i miei amati occhiali rossi e passare ad una montatura blu.
Gli amici di Era non trattano ricaricabili, ma ti possono fare un abbonamento. E fin qui. Sì, stai già mettendo le mani avanti, lo so: no, l'abbonamento è un casino, e chi ha il tempo di gestirlo, mi ci manca solo questo, e bla bla bla. Ma loro sorridono molto, parlano inglese e in breve ti convincono che il gioco è fatto: 120 złoty al mese e tac, tutto il traffico che vuoi in banda larga fino a 5 giga di dati.
Yummi, sembra davvero fico, e poi così ho anche un numero di telefono polacco, un +48 al posto di un +39, lo posso anche mettere sul biglietto da visita, che vuoi mettere? Lipperlì l'unico problema sembra essere il contratto: va disdetto prima di andarsene dalla Polonia, ma che ci vuole? Gli uffici di Era sono pure a due passi da casa.

Del resto, Orange offre una fra due scelte: ricaricabile, alle medesime condizioni di Plus, o abbonamento, allo stesso costo di Era, ma con limite a 4 giga. E dunque.

Ora: tu lo devi vedere un contratto polacco di telefonia mobile. Innanzitutto, è interamente scritto il polacco. Io ho capito che podpis significa firma, e dunque ho firmato ovunque ci fosse scritto podpis, ma potrei anche avergli firmato, chessò, che gli cedo il mio stipendio di un anno, l'usufrutto gratuito del mio cesso, o la collezione intera di Topolino. E vabbè.
Poi: mi hanno chiesto il passaporto. Ecco il passaporto. Lo hanno fotocopiato. Poi ci hanno ripensato, hanno blaterato qualcosa fra loro, tipo comunitaski europeski, ed hanno deciso che bastava la carta d'identità. Gli ho fatto presente che comunque avevano già il passaporto, ma no, per sicurezza hanno voluto fotocopiare anche la carta d'indentità. E vabbè.
Poi ci hanno ripensato, ancora. Hanno distrutto tutto in una di quelle macchine che nuclearizzano i fogli di carta - giuro - e hanno rifotocopiato il passaporto. Ok, fine? No.

Ho una carta di credito? Sì, ho una carta di credito. E' platinum? Platinum? No, non è platinum, perché? Vabbè, fotocopiamo anche questa, ma - attenzione - coprendo il numero di serie con un post-it.
Uh... fantastico... grazie, ma... cosa ve ne fate se coprite il numero? Ah: serve solo come garanzia per non pagare il deposito cauzionale. Ho capito. Forse. No, a pensarci non ho capito un tubo. Ah: se ho una carta di credito significa che allora posso pagare. E' una garanzia, appunto. Uh... ho capito... no, non ancora. A parte che se ho una carta di credito non significa affatto che io possa pagare, ma vabbè, lasciamo perdere, il punto è: cosa ve ne fate della copia della mia carta di credito se poi il numero lo cancellate? Mi spiego meglio: come faccio, in parole povere, a pagare, io? Nel senso, mi avete fatto l'abbonamento, e va bene, ma: scusate, io come pago? Come pago i 120 złoty mensili per il traffico dati e le eventuali telefonate?
Mi guardano un po' strano e si guardano fra loro. Beh, ma è ovvio: pago quando arriva la fattura!

Eggià, pago quando arriva la fattura. E dove arriva la fattura? E come la pago la fattura, quando è arrivata non so dove?
Ci guardiamo tutti.

Riparto da capo. Dunque. Avete la mia carta di credito: non potete fare un normale addebito sulla carta? No, non si può. Il regolamento non lo contempla. Cioè, fatemi capire: la carta va bene come garanzia che io possa pagare, ma non vi tenete nemmeno il numero e quindi non si capisce che accidenti di garanzia sia nel caso io poi non paghi, epperò non la potete usare nemmeno come mezzo di riscossione...
Ok: allora addebitatemi direttamente il conto in banca. No, non si possono fare transazioni internazionali. Ossantapazienza.
Una cosa alla volta, vediamo. Numero uno: dove me la mandate la fattura? Perché in Chmielna 10-30 non c'è nessuno a ritirare la posta e non è detto che ci sia io, e se me la mandate in Italia chissà quando arriva. Va bene, facciamo in ufficio. Lì almeno forse qualche anima pia alla reception collega il nome sulla busta con la mia faccia, e lasciamo perdere che io sia un esterno e che le receptionist cambino ogni tre giorni.
Numero due: come diavolo la pago, la fattura, ammesso mai che riesca a riceverla? Come, in CONTANTI QUI DA VOI??

Sob.

Ho un abbonamento ad Era. Funziona da dio, va come una scheggia. Vedi, lo sto usando anche adesso da casa. Puoi anche chiamarmi al mio nuovo numero, il +48.

Sì, ma come farò a pagare la fattura?

(Per la cronaca: buferissima di neve su Warszawa)
01.58 del 08 Novembre 2007  
 
1 commento pubblicato
Bellissime queste cronache polacche!
L'ha detto Silvia, 8 novembre 2007 alle 10.53


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo