Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


22 Dodici pezzi di me
LUG Viaggi fra le note
Premessa: questo è un post farcito di link solo per esigenze di contestualizzazione e per coloro che non conoscono la storia pregressa. L'unico link che conta lo trovate in fondo.

In teoria sto montando da mesi un film sulla mia lunga permanenza a Warszawa altrove qua dentro raccontata, una specie di corto girato interamente con il telefonino. Un esperimento al quale mi sono appassionato e che prima o poi, abbiate fede, vedrà la luce. Il punto, al solito, è soprattutto montare la colonna sonora.
Quando preparai la proiezione per le conferenze su Asia Overland 2002 la scelta della musica da abbinare e la sincronizzazione con le immagini furono un'attività snervante che per settimane mi portò via interminabili nottate a navigare fra il migliaio di album che circola per casa, per selezionare e mixare quella ventina di brani che, alla fine, ormai associo irrimediabilmente a quel viaggio.

Fra queste pagine ho raccontato spesso della musica che ha accompagnato i miei mesi in Polonia: Warszawa, ancora oggi, è per me una lunga playlist di immagini e canzoni che mi hanno spesso isolato dai rumori esterni e dalle quali mi sono fatto trasportare nelle mie scorribande per la città, di taxi in taxi, di autobus in autobus, a piedi di notte sotto una fitta nevicata mentre camminavo verso Elektoralna, o perso con lo sguardo all'ins verso il cielo illuminato dai grattacieli nei dintorni di Sienna, o nell'alba livida e fredda uscendo di casa in Chmielna per avviarmi verso l'ufficio.

C'erano spesso con me i Pearl Jam, che in qualche modo mi erano stati inconsapevolmente insegnati da Emanuela, che mi legavano a casa e che adesso che a casa sono mi legano definitivamente a Warszawa; c'era Sinead O'Connor e c'era Billy Joel, perché Warszawa era la mia New York; c'è stato Tom Waits per settimane e settimane ad ossessionarmi, perché Warszawa è blues, stramaledettamente blues, e c'erano i Blind Boys of Alabama che erano struggenti tanto quanto può esserlo rientrare una notte d'inverno all'Harenda; c'era il primo Bennato acido degli anni '70, perché Warszawa può essere come Napoli se ci fai caso; epperò, per qualche insondabile e personale esperienza sensoriale, c'era la Bologna di un Lucio Dalla d'annata ed anche Via Paolo Fabbri di Guccini, che ricordo spinse Mauro a lasciare un commento perplesso al post. Eppure, io uscivo da Chmielna, aprivo il portone, l'aria fredda mi colpiva in faccia ed accendevo Guccini.

Non sono mai stato in Via Paolo Fabbri, probabilmente non c'è via al mondo che possa essere pi diversa da Paolo Fabbri a Bologna di Chmielna a Warszawa, e del resto io Bologna la conosco pochissimo e sempre di passaggio, ma sai mai alle volte, e vattelo poi a spiegare il perché della pelle e delle sensazioni.

Ci vorrà tempo per mettere tutto questo nel mio film e, inevitabilmente, dovrò tagliare, e selezionare, e scegliere, e rinunciare. Intanto, per darvi un assaggio qui, ho dovuto selezionare selvaggiamente. E non è stato affatto facile.
Così. Magari, in attesa del film, chiudete gli occhi e vedete una incredibile nevicata riempire il cielo notturno silenzioso di Warszawa. O l'alba livida di Chmielna.

P.S. Visto che ho aperto un account, sappiate che ci sono anche i feed rss (il che mi fa anche supporre che chi passerà di qui fra qualche settimana e seguisse il link potrebbe trovarci una playlist completamente diversa e non capire cosa diavolo c'entri con questo post...)
01.00 del 22 Luglio 2008  
 
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo