Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


22 Innsbruck snapshots
NOV Spostamenti
Appunti sparsi. Ho preso una multa per divieto di sosta. A parte che sta diventando un'abitudine, perlomeno all'estero (Jersey 2003, Copenhagen 2006, Lussemburgo 2007, Innsbruck 2008...), segnalo che ho parcheggiato la macchina davanti all'hotel alle ore 18.33, sulle strisce blu, per scaricare. L'orario di pagamento della tariffa terminava alle 19.00. Non avevo la monetina e poi checcavolo, chissenefrega, sono straniero, sono appena arrivato, sono davanti all'hotel ed è evidente che sto scaricando la macchina, devo fare il check-in, fra ventisette minuti è parcheggio libero, in giro non c'è un'anima, è buio, fa freddo e il parcheggio è pure mezzo vuoto.
No, il ghisa austriaco mi ha piazzato la multa alle 18.53, ventuno euro per la precisione. Fanculo.

Io odio dover lavorare in una città dove quando esco dall'ufficio sono circondato da gente che se ne va in giro tranquillamente con gli sci in spalla dopo una bella giornata di neve e sole trascorsa sulle montagne circostanti. Metà della folla serale, soprattutto i giovani, ha evidentemente trascorso il giovedì pomeriggio così. Io no. L'ho trascorso in riunione, con una cravatta. Dovrebbe essere vietato lavorare in posti del genere, devo controllare il regolamento.

Com'è che per quanto io torni e ritorni in un luogo, la volta successiva non riesco *mai* ad orientarmi e a ritrovare i miei punti di riferimento? Per non dire che non riconosco affatto i posti a distanza di breve tempo.
Ora, per capirci: Innsbruck è grande come Monza e forse nemmeno. Ci sono stato almeno dieci volte, l'ultima non più di tre anni fa e ricordo benissimo le vie del centro, i negozi, i caffè che abbiamo visitato. Ecco, per dire: dove accidenti è andato a finire, tutto?

L'arco romano di Innsbruck è una ciofeca.

Il mercato natalizio di Innsbruck non è male, se non altro perché alle otto di sera c'è una gran bella folla di giovani, qualche ubriaco che vomita in mezzo alla folla di giovani, un giovane duo su un palchetto che improvvisa musichette tirolesi con una strumentazione che nemmeno i Sex Pistols, giovani con il boccale in mano che cantano e ballano a tempo musichette tirolesi davanti al giovane duo che suona con una strumentazione che nemmeno i Sex Pistols e, soprattutto, le bancarelle di frittelle e punch all'arancia, che a pochi gradi sopra zero e a stomaco vuoto sono sempre una gran bella accoppiata.
Mi metto ordinatamente in coda per avere la mia frittella dolce e il mio punch caldo all'arancia. Naturalmente chiedo alla signora che sopra alla mia frittella dolce mi spari una bella spolverata di zucchero a velo. Ed è esattamente nell'istante successivo che mi rendo conto di essere solo un maledetto intruso ed il solito turista burino: loro la ordinano tutti con sopra una bella padellata di crauti bolliti.

Stasera al Brennero nevicava che Giove la mandava giù a vagonate e siamo transitati per un pelo, prima che ci chiudessero l'autostrada alle spalle per far salire gli spazzaneve.

Innsbruck
01.25 del 22 Novembre 2008  
 
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo