Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


07 Domani ci riprovo (ad arrivare ad Alba)
GEN Fotoblog, Prima pagina
Alcuni irrisolti ed originalissimi dubbi esistenziali, alla luce del fatto che: ha nevicato per quasi quarantotto ore consecutive; la nevicata eccezionale era stata abbondantemente prevista con precisione millimetrica, tant'è che in molti sono rientrati dalle ferie con un giorno d'anticipo e nessun essere dotato di pollice opponibile è rimasto colto di sorpresa; oggi era il primo giorno lavorativo dopo il ponte e in teoria avrebbe dovuto coincidere con la riapertura delle scuole; già da ieri mattina in tutta l'area milanese - e suppongo nel resto dell'Italia nord-occidentale - si faceva a gara a chi faceva il pupazzo di neve più alto e le previsioni dicevano che i nostri pupazzi sarebbero peraltro stati seppelliti durante notte.

E dunque:

1) Perché questa mattina alle otto la tangenziale ovest di Milano era conciata peggio di una pista olimpica da sci ed era del tutto evidente che nelle ultime ore non fosse passato uno straccio di mezzo spazzaneve? Stiamo parlando - per i non milanesi - di una delle principali arterie di scorrimento dell'intero nord Italia, principale via di accesso a Milano e punto di raccordo di ben quattro autostrade: l'Autosole, quella da Genova, quella da Torino e la Milano-Laghi. Non so se mi spiego.

2) Perché in Piemonte ed in Liguria è stato proibito il transito sulle autostrade ai mezzi pesanti, ed in Lombardia no?

3) Perché la chiusura delle scuole nell'area milanese è stata annunciata completamente a casaccio, a scacchiera, in buona parte senza pianificazione e magari in corso di giornata? Tipo, la scuola di mio figlio che mi ha inviato una e-mail (!) alle undici del mattino per annunciarmi che oggi e domani sarebbe rimasta chiusa, come da ordinanza del sindaco di Monza.

4) Perché, nonostante tutto, qualche sciagurato che ci prova senza catene e senza gomme da neve c'è sempre?

5) Perché in autostrada ho visto (per l'appunto) TIR viaggiare - condizioni del fondo stradale come da foto seguenti - a più di sessanta-settanta all'ora e sorpassarmi in seconda corsia? E ne ho visti parecchi, non due o tre. In compenso non ho visto uno straccio di pattuglia della stradale. E sì che in auto ci sono rimasto più di tre ore su una distanza di ottanta chilometri.

6) E infine: se l'ATM di Milano dichiara che gli autobus viaggiano a passo d'uomo, ma così anche le auto e il sindaco Moratti afferma che erano attesi venticinque centimetri di neve e invece ne sono caduti quaranta, è moralmente accettabile, democratico, equo e solidale prenderli tutti a calci nel culo sedere?

Dalla finestra di casa, ore 7
Partenza da Villasanta per Alba, ore 7.45
Raccordo A4 Milano nord, ore 8.30
Tangenziale ovest, ore 9.30
Rientro sconfitto a Villasanta, ore 11
18.12 del 07 Gennaio 2009  
 
2 commenti pubblicati
Per quanto riguarda Milano il sindaco dice anche che il sale l'ha dato a Torino e che a Marsiglia stato peggio (sembra una battuta di Benigni).
Per quanto mi riguarda invece ho preso il treno Bologna - Milano e all'arrivo in stazione a MI (ovvio il ritardo) le porte del nuovo Freccia Ross(tt)a non si aprivano, bloccate dal ghiaccio......PS: a proposito di treni, dicono che il Freccia Ross(tt)a viaggia a oltre 300km/h, da BO a MI ci sono 195 km e impiega 65 minuti, la formula non era V=S/T ?
L'ha detto gianni, 10 gennaio 2009 alle 17.53
avresti dovuto fare come me e darti DESAPARECIDO fino a mattina inoltrata del venerd.
CACCHIO!!! Devo insegnarti ancora un po di cosette! o le hai gi dimenticate???
L'ha detto Gavino, 10 gennaio 2009 alle 23.27


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo