Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


23 Centodieci/3 - AT
NOV Centodieci
Sì, alla fine ci ho pranzato ad Asti, complice la vicinanza ad Alba. Oddio, più che pranzare si è trattato di un rapido piattino microondato in uno squallido bar del centro: non che ad Asti le occasioni per infilarsi in qualche bella trattoria mànchino, anzi, ma in questo caso tempo non ce n'era e quel che c'era era riservato a spicciarsi per a) trovare parcheggio il più possibile vicino al centro, b) fotografare quel che c'era da fotografare, c) mangiare qualcosa - appunto - muy rapidamente e d) ripartire per Alba.
Peraltro, parcheggiare ho parcheggiato perfetto: esattamente davanti all'ingresso principale della Cattedrale di Santa Maria Assunta, il duomo di Asti, all'interno di regolarissime strisce blu, versando pure il mio euro di òbolo.
Il che si presta innanzitutto ad alcune considerazioni.

Uno: se la statistica non è un'opinione, e se due su cinque o sei fa statistica, in Italia le cattedrali si chiamano in buona parte allo stesso modo e son tutte dedicate a Santa Maria Assunta (prossimamente alcune conferme in merito).
Due: se la statistica non è un'opinione e bla bla bla, le cattedrali italiane sono sempre chiuse per definizione. O perché il giorno di chiusura è lunedì e tu ci capiti di lunedì (e perché mai le chiese devono avere un giorno di chiusura? Poi dice che gli italiani si allontanano dal cattolicesimo), o perché sono in restauro, o perché sono chiuse e basta senza alcuna spiegazione in merito, né cartello, né avviso ai naviganti: sta di fatto che, da quando ho iniziato questa collezione, ad oggi sono riuscito ad entrare solo in quattro chiese su quattordici tentativi. Mi sembra pochino e mi induce ad alcune riflessioni piuttosto laiche in materia.
Tre: come già osservato altrove in questo thread, anche ad Asti è confermata la regola che nelle città italiane la piazza del Duomo - che più o meno esiste sempre - non sia necessariamente il centro città. Anzi, ad Asti è pure una piazzetta microscopica che col centro vero non ha nulla a che fare e sulla quale, fra l'altro, non si affaccia affatto la facciata principale della cattedrale, ma il fianco destro.
Quattro: ad Asti parcheggiare in piazza del Duomo non è una missione impossibile, anzi. Vallo a raccontare ad un milanese.

Insomma: Google map e Wikipedia alla mano per l'orientamento e per la cultura generale (e per saper cosa cercare, nella fattispecie), un rapido giro del centro storico di Asti permette di annotare che la citata cattedrale pare sia la più grande ed importante espressione dell'architettura gotica in Piemonte - certo, a poterci entrare, magari. A vederla da fuori a me sembra una riedizione in scala maggiore di Santa Maria Bianca della Misericordia, la chiesetta della mia amata piazza San Materno a Milano, unico esempio - pare - di romanico del '400 all'ombra della madonnina (se scrivo fesserie abissali non sparate sul pianista: riporto solo informazioni, ma in verità non ho la minima idea di cosa stia parlando, ovviamente).

Di corsa vi rendo anche noto che la piazza dove si svolge il Palio di Asti, ammesso che abbia individuato quella giusta, è un'anonima e del tutto insignificante piazza moderna: dimenticatevi quella di Siena, per intenderci, e non me ne vogliano gli astigiani.
Dovessi comunque dire, e per quanto si possa apprezzare da un'occhiata in meno di 45' a una città intera, Cuneo batte Asti uno a zero. Almeno.

Cattedrale di Santa Maria Assunta, il duomo di Asti
18.19 del 23 Novembre 2009  
 
Non ci sono commenti a questo post


Inserisci un commento
Nome
Commento
E-mail
Sito web
Controllo CAPTCHA Image
Altra immagine


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo