Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


03 Ten years after. No, non la band.
MAG Amarcord, Diario
Dieci anni fa questo blog, e tutto il sito per la verit, non esistevano. Fossero esistiti probabilmente alcune cose avrebbero in seguito preso pieghe diverse, chiss. Comunque non importa e del resto io son sempre quello che non si volta mai indietro.
Dieci anni fa, d'altra parte, i blog erano un oggetto in stato piuttosto embrionale e l'alba dei social network era ancora lontana: se avevi voglia di raccontare, e di farti seguire, avevi poche strade che transitavano perlopi dal passaparola.
Farsi seguire davvero, poi, era tutta un'altra faccenda, ch la geolocalizzazione prt--porter era roba ancora ascritta alla fantascienza prossima ventura.

Dieci anni fa, oggi, pioveva a scrosci da giorni. Sembrava un giorno qualunque di novembre, invece era il 3 maggio anche dieci anni fa, oggi.
Siccome alla stazione Centrale dovevamo andare in taxi, uscii sotto il diluvio per portare l'auto al garage vicino a casa, ch il box non lo avevamo e non che puoi lasciar la macchina in mezzo alla strada per sei mesi. Non certo a Milano, perlomeno, figrati poi coi turni settimanali del lavaggio strade.

Dieci anni fa, per dire, io non avevo nemmeno una macchina fotografica digitale. Viaggiavo ancora con la Nikon F65 acquistata a Bangkok l'anno prima in seguito alla rottura delle mia fedele Yashica. E, se ben ricordo, il mio telefonino era il famoso Nokia a banana. Mi sembra che nei men fosse presente una voce per configurargli l'accesso WAP, ma sulla rete WAP, dieci anni fa, non c'era praticamente un tubo. E comunque collegarsi al WAP non era certo qualcosa che facevi in roaming, n del resto potevi connetterti in roaming proprio ovunque, come fai oggi, ch i protocolli GSM, gli accordi fra compagnie telefoniche internazionali e tutti i bla bla bla del caso erano ancora ascritti alla voce "addaven".
Cos, se volevi scrivere, non ti restavano che le e-mail. Quelle s, c'erano gi da un pezzo, ma non che le potessi scrivere dal Nokia a banana: dovevi cercarti un internet caf, sebbene vada detto che in molti Paesi, soprattutto nel secondo e terzo mondo - soprattutto dove non era transitato il ministro Pisanu - eran gi spuntati come funghi.

Dieci anni dopo qualcuno di voi sa come poi andata. Altri no e magari han voglia, ora, di sapere cosa accaduto dieci anni fa e com'era chiudersi la porta di casa alle spalle, per sei mesi, e salire su un treno senza un iPhone in tasca, n un tablet nello zaino.
Vent'anni prima, d'altra parte e se per questo, non avevo nemmeno il telefonino. Ma un'altra storia, che riguarda altre storie raccontate qua dentro, e questo non un anniversario di tecnologia.
Dieci anni fa, oggi, fra le 17 e le 18 per l'esattezza, partivo con il treno. Un treno che peraltro di l a un'ora si sarebbe fermato. Perch pioveva troppo.
TAG: asia overland, sabbatico, viaggi, viaggio
13.16 del 03 Maggio 2012 | Commenti (4) 
 
26 Shots from the premiere
SET Viaggi fra le note, Mondo piccolo, Segnalazioni
E cos, come promesso, abbiamo sdoganato alla faccia del tutto esaurito.

Annotazioni a caldo, in uscita:

Bambina seduta nella fila davanti alla nostra, prima dell'inizio dello spettacolo: "Ma in 3D?"

Carola, nel corso del secondo tempo: "Ma pap... ma... sono veri? Hanno la pelle come noi?"

Carola, in mezzo a Super trouper (che lei chiama Ciuppa ciuppa), storicamente una delle sue preferite: "Pap, gli chiediamo se quando hanno finito la rifanno?"

Carola, in mezzo a Dancing queen: "Pap, quando torniamo a casa ci vestiamo anche io, te e Leonardo da spaziali come loro e la balliamo anche noi? Io voglio essere quella vestita di arancione, tu sei quella gialla e Leonardo quella rossa."

(Leonardo non ha fatto osservazioni, pi o meno sempre stato troppo impegnato a battere le mani a tempo con il pubblico).

La riedizione in italiano innegabilmente al di sopra di quanto mi aspettassi: ottimo lavoro di Stefano d'Orazio, al netto di Take a chance on me e Knowing me, knowing you, che ne escono massacrate senza appello. E poi della prima ti aspetti una grande interpretazione corale, e invece il duetto l'ammazza.

Bravi, molto bravi, quasi tutti. Coreografie corali, regia e luci, tutto perfetto. Standing ovation per Chiara Noschese, anche se le sfugge una curiosa e strana calata toscana, che non ho capito se voluta ( milanese) e se, tutto sommato, ci stia o meno.
Nessuno dei tre protagonisti maschili mi invece parso all'altezza, soprattutto nel cantato e perlomeno a confronto con la statura delle protagonisti femminili, tutte notevoli. Particolarmente fuori misura ho trovato Roberto Andrioli. O forse il mio orecchio.

Travolgenti - coreografia, orchestra, interpretazione, regia - Gimme! Gimme! Gimme, Voulez-vous, Under attack, Does your mother know?
Reggono bene la versione italiana Mamma mia!, Dancing queen, Money, money, money e Honey honey.

Pubblico assai entusiasta e coinvolto. Per dire, finale tutti in piedi a ballare gli Abba, parecchia gente (e bambini) sotto al palco. Mai visto nulla di simile in un teatro, nemmeno per un musical.

Insomma, noi ci siamo divertiti parecchio e siamo usciti piuttosto felici.
(Se trovate i biglietti) date retta e sdoganate anche voi.

Mammamia1
Mammamia2
TAG: abba, mamma mia
00.14 del 26 Settembre 2010 | Commenti (0) 
 
15 Gimme gimme (a man after midnight)
SET Viaggi fra le note
C' che l'ora di sdoganare gli Abba una volta per tutte. E non solo perch nell'ordine alfabetico dell'iPod vengono anche prima degli AC/DC che, capite bene, con duemila artisti in archivio e i comandi al volante che consentono solo l'accesso sequenziale al database, un particolare non trascurabile.
N per il fatto che Leonardo e Carola abbiano passato quindici giorni a Mallorca a ballare e cantare le musiche di Mammamia!, il musical di fama ormai planetaria la cui short-cover andava per la maggiore nel programma serale del Font de sa Cala.

E insomma, ultimamente van di moda sull'asse Milano-Torino, andata e ritorno.
Cos, sapete che c'? Faccio outing, ci porto i Tati e non se ne parli pi.

[Update: enn, accidenti, tutto tradotto in italiano. Allora non se ne fa nulla, ch mica la stessa cosa, checcavolo!]

TAG: abba
01.19 del 15 Settembre 2010 | Commenti (0) 
 


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo