Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


18 Centodieci/22-23: on my way back from Elba
LUG Centodieci
Lo avevo promesso. Detto e fatto: ho approfittato degli ultimi due viaggi di ritorno dal nostro eremo elbano per mettere a segno almeno un paio dei capoluoghi che incoccio sulla rotta abituale, lasciando a future e più tranquille occasioni le soste in quelli più monumentali ed artistici tipo Piacenza, Massa e Carrara.

Peraltro, complici le roventi giornate di questa seconda metà di luglio e la qualità (...) caratteristica delle fotografie fatte con il cellulare, tutte le immagini che ho portato a casa sembrano uscite dagli archivi dell'Istituto Luce, o riproduzioni di quelle tipiche cartoline sbiadite degli anni '60 che ancora si trovano nelle tabaccherie di alcuni paesi di provincia.
Un effetto perlomeno curioso: non mi è ancora ben chiaro se catalogarlo alla voce "artistico" o "foto di merda".

Livorno, innanzitutto, nella quale non mi fermavo dai tempi in cui ancora ti potevi imbarcare sul Capo Bianco per far rotta verso Portoferrario in quattr'ore, con sosta alla Capraia, senza bisogno di andar fino a Piombino. Era la prima metà degli anni '80, quando ancora non c'era l'odierno tratto autostadale che collega Livorno a Rosignano.
Oggi per l'Elba ti puoi imbarcare solo da Piombino e a Livorno non ci si ferma più, anche perché il nuovo prolungamento autostradale della A12 la taglia via del tutto. Addio dunque anche alla classica "sosta zuppa di pesce" che era tanto cara ai miei (e che a me ha sempre fatto schifo: per me spaghetti alle vongole e fritto di calamari, grazie).

Mi ci fermo al volo in un pomeriggio rovente all'inizio di questo mese, sulla via del ritorno a casa, dopo aver portato Leonardo e Carola dai nonni all'Elba: non ho avuto il tempo di pranzare e un gelato livornese ci sta proprio bene.

Livorno è una tappa facile per il progetto Centodieci: durante la guerra è stata interamente rasa al suolo, oggi è una città prettamente industriale e portuale, quasi completamente priva di monumenti caratteristici e testimonianze storiche tali da meritare una sosta approfondita, perlomeno per il turista mordi e fuggi, soprattutto al confronto con gli altri capoluoghi della Toscana. Ne consegue che bastano tutto sommato un'oretta e una breve scarpinata in centro sotto al sole rovente per piantarci una bandierina conforme al regolamento di questo blog. Anche perché, almeno secondo Wikipedia, i luoghi più interessanti da visitare a Livorno sono i cimiteri e dunque, per quanto mi riguarda e vista la temperatura media dell'aria, io passo...
[Continua a leggere]

TAG: la spezia, livorno
14.26 del 18 Luglio 2010 | Commenti (0) 
 


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo