Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


03 80x60x50
MAR Diario, Spostamenti
Venerdì scorso sarei dovuto ripartire per Houston. Sono rimasto a terra, come tutti. Ho visto inutilmente passare sullo smartphone la notifica per l'apertura del check-in on line, ho cancellato il viaggio su TripIt.
Ho ordinato su Amazon una scatola e alcune altre cose.
Ho fatto la pizza, ho stappato la bottiglia di vino bianco giapponese che mi ha regalato Ryo per il mio compleanno, ma non era abbastanza freddo, così ne ho stappata una di rosso.
Sembrava che così potesse andar meglio, ma invece no.
Sono andato a letto molto tardi.
Ho capito alcune cose che sarebbe stato meglio capire prima.
È stato un peccato e quel che è peggio è che è stato inutilmente doloroso.
Come se già non ce ne fosse abbastanza.

Sono giorni strani. Non ho più scritto nulla del mio viaggio in oriente di gennaio. Non ne ho più avuto voglia ed è probabile che non ne abbia più voglia in futuro.
Ho finalmente messo a posto le fotografie, qui.
Ho scritto altrove e sarebbe stato meglio non farlo, ma sapevo da tempo che lo avrei fatto, prima o poi.
Ascolto cose nuove, ma non scelte a caso, le mando a volte in loop. Alcune fanno male, altre mi portano lontano. Direi che per un bel po' sarà l'unico modo di andare lontano. Soprattutto coi ragazzi. E questo mi pesa, e questo fa male, e questo mi soffoca, un po', sì.

Così sto qua, immobile. Oggi ha piovuto parecchio.
Sarà un inverno ancora lungo e c'è una cosa che devo fare, ancora una, sì. Devo, per forza.
Ho fatto qualche bella fotografia, per caso, a questo giro.
Per uno strano caso sono sfuggito all'epicentro prima che si richiudesse su se stesso.
Forse è un segno.
Non so quando tornerò a volare.
Devo inventarmi una vita a terra. Ed è molto più difficile.

FE01
FE02
FE03
FE04
FE05
FE06
FE07
FE08
FE09
FE10
TAG: Giappone, Singapore, Qatar
00.33 del 03 Marzo 2020 | Commenti (0) 
   
24 Volando a ovest
GIU Travel Log: Business Trips 2019
E poi, sulla via del ritorno, decolli da Doha con una una giornata così.

Ci ho provato a fermarmi a Doha, avevo anche trovato posto sul volo successivo, ma viaggiavo col bagaglio a mano e all'aeroporto non c'è deposito bagagli. Così nulla, di certo non potevo trascinarmi il trolley e lo zainetto tutto il giorno in giro per la città con quarantadue gradi all'ombra.
Capiterà una nuova occasione di timbrare definitivamente il Qatar, ché è inaccettabile transitarci tre volte in pochi mesi e non avere ancora avuto modo di sdoganare e aggiungerlo una volta per tutte alla collezione delle bandierine.

Arab01
Doha, Qatar
Arab02
Bahrein
Arab03
Kuwait City
Arab04
Golfo del Kuwait
TAG: volare, aerei, Qatar, penisola arabica, Kuwait, Bahrein
23.46 del 24 Giugno 2019 | Commenti (0) 
   


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2020 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo