Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


10 Davanti a papÓ
LUG Viaggi verticali, Diario
E quindi ho dovuto di nuovo modificare la mia pagina autobiografica qua dentro, chÚ infine, dopo anni che glielo promettevo, anche loro han portato a casa la prima vera vetta.
E a che velocitÓ, accidenti! Son stati dentro il tempo guida, che son numeri per i grandi quelli.

Ha tirato tutto il tempo lei. Ostinata, testa alta, mai una sosta, determinatissima, sempre davanti, a volta anche di parecchie lunghezze. Hai voglia a dirle di rallentare, di conservare le forze e le gambe, di ricordarle che Ŕ ancora lunga. Non ha mollato un secondo.
Conosco bene quel passo. Anche se ormai tenerlo Ŕ un gran fatica.

Resegone2016-01
Il rifugio Azzoni poco sotto la cima del Resegone
Resegone2016-02
La croce di vetta del Resegone
TAG: resegone
22.19 del 10 Luglio 2016 | Commenti (0) 
 
12 Pomeriggio a meno dieci (sulla pianura)
LUG Viaggi verticali
E insomma, saltata la tradizionale settimana in Valnontey causa bronchite estiva di Tata piccola, rimediata con qualche giorno in pi¨ di permanenza nel buen retiro elbano, rientrati a casa dunque in anticipo sul previsto, abbiamo deciso di sfuggire all'afa padana trascorrendo un bel pomeriggio a Morterone, isolatissimo e minuscolo paese disperso nelle valli lariane, dai cui prati parte il sentiero che porta in cima al Resegone.
Abbiamo trovato dieci gradi in meno rispetto alla pianura e una piacevole brezza pomeridiana che ci ha tenuto compagnia mentre intagliavamo legnetti e raccoglievamo fiori sul limitare del bosco. Una giornata serena, immersi in un silenzio quasi assoluto, rotto solo da ronzii vari, gran frinire di grilli, qualche campana in lontananza e muggiti eventuali, senza nemmeno copertura cellulare.

Morterone Ŕ uno di quei luoghi che amo da sempre e che fanno parte di me. I quindici chilometri di strada vertiginosa e strettissima che dalla Valsassina si arrampicano fino in paese, dipanandosi lungo le pendici del Resegone, offrono panorami spettacolari su Lecco e sui laghi lombardi.
La comunitÓ locale Ŕ cosý isolata che l'arrivo di una macchina foresta di giorno feriale suscita ancora curiositÓ e ti fermano per strada per chiederti come va, da dove vieni e perchÚ sei lý.
Il facile sentiero che porta sulla cima del Resegone, ottocento metri pi¨ in alto, parte dai prati a monte del paese. Sono circa due ore al rifugio Azzoni e alla croce di vetta, che ripagano con una meravigliosa vista a trecentosessanta gradi sulle Grigne, le Alpi centrali e la Pianura Padana.

Ci son stato solo una volta sulla cima, nell'inverno del 2006, chÚ con la neve e l'aria tersa Ŕ ancora pi¨ bello. Con Tato grande ne parliamo da tempo di andar su insieme: sarebbe la sua prima vera cima. Aspettiamo di vedere se Tata piccola vorrÓ provare ad accompagnarci, magari il prossimo anno, altrimenti tenteremo l'avventura noi due soli.
ChÚ ottocento metri di dislivello, per gambe piccole, son sempre una bella e impegnativa scammellata, e richiedono molta forza di volontÓ.

Morterone01
Morterone, punto di partenza per la cima del Resegone
Morterone02
Lecco e i laghi lombardi dalla strada per Morterone
TAG: morterone, resegone, lecco
15.00 del 12 Luglio 2013 | Commenti (0) 
 


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo