Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


30 Centodieci/53: Salerno (Southtrip part III)
OTT Centodieci
Poi, quando arrivo a Salerno è più o meno l'ora di pranzo e mi infilo nel primo bar che incontro sul lungomare. Il tipo al banco mi fa "Buongiorno, cosa prendete?" e di riflesso, al solito, mi giro per guardare se c'è qualcuno con me, ché ancora non ho imparato.
Niente, non c'è nessuno con me, però a un tavolo vedo quattro tizi che fanno gesti assurdi fra di loro senza dirsi una parola, come fossero completamente impazziti, e penso che forse non potrò sopravvivere a lungo al Sud.

E nulla, erano sordomuti che dialogavano fra loro.

BenvenutiAlSud

Che poi, il Sud: innanzitutto al sud l'LTE sta fisso a cinque tacche, mentre io ad Arcore viaggio col 3G a un paio, se va bene e non piove, altrimenti gprs e pedalare, nell'angolo a fianco della finestra e tenendo il cellulare in alto vicino alla presa della cappa.
Poi al sud, tipo Salerno, per dire, il traffico: ziocaro, il traffico di Salerno (disse quello che ancora doveva andare a Napoli). Il traffico a Salerno è un po' tipo quello di Peshawar dopo un'incursione di droni americani che sganciano bombe intelligenti sul mercato del venerdì, senza riuscire a centrare uno dei settordicimila milioni di apecar che trasportano uranio impoverito. Tu sei lì in mezzo, fighetto, settentrionale, con la tua Audi col cambio automatico, bianca come la prima comunione, mentre orde di discendenti della dinastia degli Ayyubidi in sella ai loro motorini truccati Euro-meno-tre s'azzannano attorno ai tuoi paraurti col parc-distans-control e il sangue scorre a fiumi sul tuo cofano, e ti chiedi quanti punti patente possa valere uno scugnizzo che si porta via il tuo specchietto mentre il compare ti fa l'altra fiancata con la scimitarra ricurva. O la Beretta automatica, nel caso.

Mi guardano strano a Salerno, lo so, perché ho questa strana andatura foresta. Così mollo l'Audi-bianca-eccetera a noleggio sotto un'impalcatura pericolante e me ne vado a zonzo per i vicoli del centro storico, fighetto, settentrionale, col mio iPad e Google map, che non ha la minima idea di dove cazzo mi trovi. Anzi, secondo lui sono in mezzo a un rettangolo grigio uniforme, una cosa un po' tipo Matrix senza i numeri verdi che cadono. O la nebbia della Paullese a fine novembre.
Che vuoi che ne sappia d'altra parte, Google. Ché certi vicoli del centro storico di Salerno sono così stretti che a malapena ci passo a piedi con la mia 52. Una 50 la porti meglio e le spalle stanno a pennello coi muri laterali. Altro che Google car.
Certi vicoli di Salerno, anche, sono così silenziosi, deserti, roventi e umidi, con le persiane chiuse, che un po' ti par di sentirti addosso occhi che non vedi, che attraverso le feritoie seguono i tuoi movimenti e il tuo girovagare a caso senza via di uscita, tradito dall'internet due punto zero, sentendoti inesorabilmente un po' vittima di troppa letteratura e luoghi comuni, e del tuo accento del nord, mentre ti accorgi che stai stringendo a te l'iPad con più attenzione del dovuto e ti senti anche un po' stupido, ché prova a girar la sera per Quarto Oggiaro, altroché, altro che i vicoli stretti di Salerno alle due del pomeriggio.

Tant'è, quando in fondo alla strettoia vedo infine la luce forte che arriva dal mare, la seguo e vado in cerca di una bottiglietta d'acqua minerale.
Ché a Salerno fa caldo. Boia se fa caldo al sud.
Il duomo poi - chettelodicoafare - era naturalmente chiuso.
Però ho visto l'acquedotto romano. Non venite a Salerno per vedere l'acquedotto romano, date retta a uno del nord.

Salerno01
Salerno02
Salerno03
Salerno04
Salerno
Salerno05
Chiesa di Sant'Andrea de Lavina
Salerno06
Salerno07
Cattedrale di Santa Maria degli Angeli, San Matteo e San Gregorio Magno
TAG: salerno
01.15 del 30 Ottobre 2015 | Commenti (0) 
 


orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo