Orizzontintorno Carlo Paschetto
Logo orizzontintorno Carlo Paschetto


Isole Canarie (2013)
fino all'inizio del mondo
Mezzi di trasporto
Volo Bergamo-Fuerteventura
Auto a noleggio
Traghetto fra Fuerteventura e Lanzarote
Alloggio e pernottamenti
Hotel Iberostar Playa Gaviotas Park a Morro Jable, Fuerteventura. Si tratta di un complesso affacciato sull'infinita Playa de Matorral, una striscia di finissima sabbia bianca lunga chilometri che a tratti è larga come due campi da calcio e che, a quanto pare, è considerata una delle spiagge più belle al mondo. Di sicuro c'è che è talmente grande che, per quanto possa essere frequentata, appare sempre quasi vuota.
Il Playa Gaviotas Park fa parte di un complesso turistico formato da tre hotel appena fuori Morro Jabel, il cui sviluppo è stato abbastanza contenuto e non è particolarmente invasivo sul panorama. Il servizio è molto buono, ci si mangia bene ed è un posto tranquillo, nonostante la frequentazione tipica da villaggio turistico. Gli ospiti sono in gran maggioranza tedeschi, le animazioni e i tipici servizi da villaggio sono talmente discreti che, volendo, non ci si accorge nemmeno della loro presenza.

Hotel H10 Rubicon Palace a Playa Blanca, Lanzarote. Nella stessa categoria rispetto al precedente è più grande e più kitsch, ci si mangia un po' peggio e il servizio è più scarso. Le camere sono però accoglienti e c'è il wifi gratuito. Nel complesso, posizione abbastanza strategica, tranquilla e scelta comunque abbastanza positiva.
A differenza dell'Iberostar, qui non c'è spiaggia (per gli amanti del genere c'è però la piscina più grande che abbia mai visto), o meglio, ce n'è una bruttina a un quarto d'ora a piedi. In compenso l'hotel si trova - letteralmente - ai piedi di un piccolo vulcano: in venti minuti circa è possibile raggiungere a piedi un cratere secondario e scendere al suo interno.
Cose da non perdere e cose da lasciar perdere
Volendo appoggiarsi a strutture turistiche dotate di tutti i servizi (che, per quanto mi riguarda, viaggiando con i bambini è sempre la miglior soluzione), a Fuerteventura sono essenzialmente due i luoghi classici dove soggiornare: Corralejo e Morro Jable. Personalmente ho trovato la scelta di Morro Jable azzeccata: le spiagge sono stupende, la località è tranquilla, il turismo è abbastanza limitato e per contro la Peninsula de Jandìa è deserta e meravigliosa.
Corralejo è al contrario il centro della movida di Fuerteventura ed è frequentatissima dagli inglesi. Ha spiagge molto più affollate e anche dal punto di vista urbanistico ha visto uno sviluppo decisamente peggiore.

Fuerteventura è perlopiù deserta, caratterizzata da un territorio prevalentemente vulcanico, intervallato da ampie zone di deserto sabbioso a dune. Le spiagge sono generalmente di tipo oceanico: enormi, infinite, vuote e con onde ottime per fare surf, un po' meno per delle nuotate tranquille, anche se non mancano piccole baie dove farsi qualche bracciata serenamente. In condizioni di (rara) assenza di vento, poi, le spiagge della costa sottovento possono diventare improvvisamente docili e piacevoli anche per nuotare e per lo snorkeling.
In Peninsula de Jandìa non mancate assolutamente una pausa pranzo nel ristorantino di Puerto de la Cruz, a circa un chilometro dal faro di Punta Jandìa. Anche l'escursione fino a Cofete e alla Playa de Barlovento è un must.
Le dune di Corralejo, invece, sono un po' una delusione e così altrettanto il rinomato litorale, perlopiù affollatissimo. Molto meglio le spiagge a sud, quasi completamente deserte, spesso raggiungibili con brevi deviazioni sterrate dalla strada principale.
L'entroterra di Fuerteventura è bello, ma non spettacolare come viene pubblicizzato. In ogni caso, merita un'escursione di una giornata.

Anche a Lanzarote le località turistiche dove soggiornare in strutture organizzate sono essenzialmente due, Playa Blanca e Puerto del Carmen, rispetto alle quali valgono ancor più le considerazione espresse per le corrispettive località di Fuerteventura.
Playa Blanca è un paese piacevole, molto vivo e tranquillo allo stesso tempo, il cui sviluppo urbano è tuttora abbastanza contenuto. Ci sono un paio di spiagge bianche affollate non in modo esagerato e a pochi chilometri c'è la meravigliosa costa del Papagayo, raggiungibile con una strada sterrata il cui accesso è a pagamento.
Puerto del Carmen è per contro la Rimini di Lanzarote: se cercate divertimento, discoteche, file di pub e spiaggia chilometrica affollata, è il vostro posto.

Il paesaggio di Lanzarote è molto più caratteristico ed estremo di Fuerteventura. L'isola è quasi interamente ricoperta da un'unica distesa di lava ed è disseminata di coni vulcanici: se ne contano circa trecento. L'area vulcanica è ancora attiva: a Timanfaya è possibile partecipare a emozionanti escursioni attraverso le Montañas del Fuego, una zona che dà perfettamente l'idea di come deve essere stata l'alba del pianeta o, se preferite, di quel che deve essere la superficie di Marte.
Il mare a Lanzarote è decisamente più balneabile che a Fuerteventura. Le spiagge di sabbia bianca più belle, mai troppo affollate, sono a sud lungo la costa del Papagayo e a nord, presso Orzola (Playas Caletones), dove la lava ha permesso la formazione di lagune simili a quelle originate dalla barriera corallina. Playa Quemada è invece una bellissima spiaggia di sabbia nera, raggiungibile in circa venti minuti di cammino dal termine della strada, in fondo all'omonimo paese.
Infine, la lunghissima spiaggia bianca a dune di Famara ricorda più il litorale di Fuerteventura. Qui il vento e le onde sono adatte per il surf e il kyte, largamente praticati.

Il vento è la vera costante di entrambe le isole: costante e teso a Fuerteventura, più calmo e irregolare a Lanzarote, almeno in agosto durante la nostra permanenza. È comunque un vento temperato, che tende a rafforzarsi nel tardo pomeriggio e ad essere più moderato nelle prime ore del mattino, e che contribuisce a mantenere il clima piacevole.
Note
Per gli amanti del genere, le isole si prestano benissimo ad essere girate in mountain bike, pur con qualche problema dovuto al forte vento. I cicloturisti sono comunque presenti in grande numero.

Il relitto dell'American Star, che si trova(va) a Fuerteventura davanti a Playa de Garcey, a quanto pare è stato definitivamente sommerso dalle onde e non è più visibile ormai da qualche anno.

orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto orizzontintorno Carlo Paschetto
Copyright 2003-2017 Orizzontintorno   |   P. IVA 09609460960   |   Informazioni   |   info [at] orizzontintorno.com

Tutti i diritti riservati. I contenuti di questo sito sono licenziati Creative Commons Copyright. Orizzontintorno è un sito web di proprietà di Carlo Paschetto e non è da considerarsi in alcun modo una testata giornalistica in quanto non prevede periodicità nell'aggiornamento. Il titolare non si assume alcuna responsabilità per quanto pubblicato all'interno dei commenti del blog.

logo